19 Romanzi di [Letteratura] .: Writer Officina :.
 
Emanuela Crosetti
Come ti scopro l'America Letteratura di viaggio
Da Saint Louis al Pacifico. SUONALA ANCORA, BOB! La città, vista dall'alto, quasi scompare dietro l'immenso Missouri. Le acque scorrono opalescenti e anemiche come un siero malato. Missouri e Mississippi procedono inquieti e insofferenti con irritante lentezza, si confondono con quel cielo atono che incombe su di loro come la più gravosa delle sentenze. "Only one thing I did wrong: stayed in Mississippi a day too long", cantava Bob Dylan. ...
Franco Mimmi
Su l'arida schiena del formidabil monte... Letteratura Thriller
Racconto d'inverno La bianca visitatrice. Il candido manto. L'eburneo tappeto. La coltre virginale. La neve insomma. All'arrivo della medesima (in quegli anni, una ventina d'anni fa, l'inverno nevoso non mancava mai) suo padre scriveva l'articolo prima ancora di andare al giornale e poi lo leggeva a voce alta alla famiglia irridendo i luoghi comuni e se stesso, che a quasi cinquant'anni ancora non andava oltre i fatterelli di cronaca. Allun...
Paola Scaccabarozzi
Ragazzi, la mamma parte! Letteratura di viaggio
Una sera un gatto davanti al Santo Sepolcro: voglia di libertà Come un esploratore solitario che ha perso bussola e mappa. È questo che significa essere liberi? (Haruki Murakami) C'era un gatto una sera di fronte al Santo Sepolcro. Eravamo io, lui e un turista rumeno. Da poco la chiesa era stata chiusa. La piazza deserta, e il gatto se ne stava lì davanti al sagrato. Il turista rumeno era molto impegnato a fotografarlo. Il ga...
Lorenzo Zucchi
Quante bandiere hai? Letteratura di Viaggio
Il tempo di realizzare non è ancora giunto quando il bus attraversa la spoglia pianura ucraina, inondata da una neve non più fresca, scandita dai sottopassaggi pedonali deserti che si susseguono numerosi ai bordi della strada. Non coinvolgerà nemmeno i primi condominii di periferia, la gente che scende alle fermate, il ponte sul Dnepr, la consapevolezza cartografica del Bulvar Tarasa Shevchenko, pure così a lungo immaginato. Saranno i primi passi...
Daria Giuffra
Ci si può solo perdere Letteratura Musicale
Era una mattina afosa di fine estate e l'aria stagnante faceva presagire un'altra giornata torrida. Il caldo tuttavia non rappresentava l'unica fonte di disturbo, dei rumori arrivavano dalla strada e impedivano a Luca di dormire. Aveva soltanto la domenica per ricaricare le batterie e avrebbe dato qualsiasi cosa per un po' di riposo. Del resto nell'ultimo periodo si era arreso all'insonnia, ogni sera giungeva a casa sfinito dopo una giornata di l...
Home
Blog
Biblioteca Top
Biblioteca All
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
Conc. Letterario
@ contatti
Policy Privacy
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam