Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Writer Officina
Autore: Maria Cuono
Titolo: Tutto con il cuore
Genere Poesia
Lettori 592 16 1
Tutto con il cuore
Tutto con il cuore, è la nuova versione della silloge poetica dedicata a Lorella Cuccarini, Verso l'orizzonte.

Non è un caso che il libro porti questo titolo perché si rifà ad una lirica dove l'autrice esprime su carta tutto che farebbe con il cuore, come fare anche un articolo su un personaggio che lei conosce personalmente e che ama immensamente, basti pensarne ad uno pubblicato recentemente sulla Gazzetta dello Spettacolo dove la giornalista ha voluto trasmettere ai lettori della nota testata ciò che sentiva dentro di sé su Manuela Villa evidenziandone il suo talento, ahimè, poco apprezzato dai produttori discografici e le sue qualità interiori.

Scorrendo i bei versi il soprano Olga De Maio che ne ha impreziosito la raccolta poetica, con il suo lodevole contributo, ha notato che si parla di momenti di vita e squarci di sentimenti, paure, sensazioni, quasi un volersi confessare, aprendosi al mondo esterno, donando qualcosa di se stessa per farsi conoscere meglio.
Ogni poesia è una vera e propria dedica a persone o a realtà concretamente vissute e, laddove fosse frutto di invenzione, buona è la capacità dell'autrice nel farci vivere e vedere questi momenti di vita.
Per De Maio sono toccanti i versi dell'incipit Amiamoci, fratelli, un vero appello appassionato alla solidarietà ed alla fratellanza tra gli uomini, oppure quelli sentiti ed accorati di Solo tu, A un'amica, Attimi, Verso l'orizzonte...

Riportiamo qui un estratto dall'incipit del nuovo libro di Maria Cuono

AMIAMOCI FRATELLI!

Non facciamo più guerra!
Non turbiamo i nostri cuori
con l'odio e la violenza,

che la felicità e la gioia
sia sempre con noi...

Ecco un estratto tratto dalla lirica dedicata alla madre dell'autrice scomparsa nel 2019 lasciandole un vuoto incolmabile e in preda alla disperazione quasi a volere chiedere al Signore di volerla raggiungere nel regno dei cieli.

Solo tu mi puoi capire
solo tu mi puoi aiutare.
Niente e nessuno riuscirà
a colmare il vuoto dentro di me...
Ho perso tutto in questo mondo
e se esiste davvero un al di là
un posto dove si può avere serenità
e allora lì che vorrei stare
accanto a te per sempre...

Riportiamo qui di seguito un estratto delle altre liriche che hanno colpito profondamente Olga De Maio.

A un'amica

Il tuo sorriso
esprime simpatia e gioia infinita.
Il tuo sguardo triste
m'intenerisce
e so a cosa pensi: “Il lavoro mi manca!”.

A te amica mia
oso dire una sola parola:
“Ti voglio bene”...


ATTIMI

Un incontro inaspettato
e il tuo cuore gioisce,
ma sono solo attimi
e tutto torna come prima.

Sono attimi di pace,
Sono attimi di gioia
che assapori sempre più
e il ricordo è vivo in te.

La silloge poetica di Maria Cuono è rivolta sia ad un pubblico giovanile che adulto. Si affrontano temi legati alla guerra, all'abbandono dei cani. Un testo molto scorrevole intriso di sentimenti, dall'amicizia, l'amore, ai ricordi di vita vissuti intensamente, alle paure, ai segreti, alle dediche a persone che hanno fatto parte della sua vita come sua madre, il più grande punto di riferimento, a personaggi del mondo dello spettacolo conosciuti durante le loro esibizioni. La prefazione è cura del soprano Olga De Maio.

L'autrice è molto legata alla lirica su Lorella Cuccarini, dal titolo Verso l'orizzonte, dove mette in evidenza il personaggio e il suo dare al prossimo in modo cordiale. Lorella oltre ad essere una cantante, attrice, conduttrice, si è rivelata un'ottima insegnante di canto ad Amici, il talent show condotto da Maria De Filippi. Non ha mai umiliato i suoi alunni, anzi li ha sempre protetti dai continui attacchi verbali di un'altra insegnante di canto. Maria Cuono conosce Lorella da tantissimo tempo ormai e precisamente durante le prove dello spettacolo abbinato alla Lotteria Italia da lei condotto insieme a Gianni Morandi e Paola Cortellesi. È molto attiva sul sociale e attraverso l'Associazione di Trenta Ore per la vita di cui lei ne è testimonial ha messo in cantiere tantissimi progetti: tutti andati in porto a sostegno delle fasce più deboli. L'obiettivo attraverso il progetto home è anche quello di realizzare una struttura di accoglienza, una “Casa dei Bambini” de-stinata alle famiglie di minori affetti da gravi patologie. Si tratta di malattie, per lo più rare caratterizzate da un impatto sociale molto rilevante a causa della cronicità, del grado di compromissione funzionale e della ripetuta necessità di contatti con l'Ospedale. Al centro della cura non c'è solo il bambino, ma l'intero nucleo familiare che deve sostenere il carico assistenziale ed emotivo per la gestione della patologia del proprio figlio percorrendo centinaia di chilometri da tutta Italia. Si può donare componendo il NUMERO SOLIDALE 45516, oppure attraverso la dichiarazione dei redditi donando il 5 per mille, il cui codice è 96335540587.

Riportiamo qui un estratto della lirica tanto cara all'autrice dedicata a Lorella Cuccarini.

VERSO L'ORIZZONTE

Alzo lo sguardo verso l'orizzonte
e immagino di vederla
con il suo dolce sorriso
con il suo sguardo innocente...
...L'umiltà, la bontà
e quel suo continuum dare ai sofferenti,
la rendono una vera regina,
degna di essere amata,
apprezzata e stimata
per ciò che è
per ciò che fa...
...Se alzo lo sguardo verso l'orizzonte
Immagino di vedere lei,
un'amica di nome Lorella...

Perché Cuono ha scritto una lirica su Monica Sarnelli? Perché la reputo una delle più grandi interpreti della canzone napoletana. L'ha conosciuta l'estate scorsa ad una cena spettacolo presso l'hotel Mediterranea di Salerno e da qui è nata “l'ascolto...”.

L'ASCOLTO...

Ti guardo
Ti ascolto
e mi piaci.

Tra un posto al sole
abbracciame e lazzarella
che delizia!

Più ti ascolto
e più mi piaci.

Poi curiosa all'Adelì Ristorante
ero lì ad ammirarti.

Si, più ti ascolto
e più mi piaci.

Che relax in terrazza
quella sera di luglio
a gustare i piatti dello chef
ad ascoltare la tua bellissima voce.

Più ti ascolto
e più mi piaci.

Tutti in coro a cantare
Tutti insieme a ballare
che meraviglia!
Una serata indimenticabile.

Più ti ascolto
e più mi piaci.

È fuori l'ultimo singolo
e non smetto mai di ascoltarlo,
è entrato dentro me
a spazzare via ogni pensiero.

Più ti ascolto
e più mi piaci.

M'inspiri
e dedico a te
queste poche righe.

Più ti ascolto
e più mi piaci...

Non poteva mancare la lirica su Carmen Giardina regista e attrice, a cui la giornalista è legata da un'amicizia di quasi venti anni, un'amicizia consolidata nel tempo. Ha avuto modo di notare il suo talento innato nella fiction Amiche trasmessa su Rai Uno. Ludovica, il personaggio da lei interpretato l'ha affascinato tantissimo e quando seppe della sua temporanea permanenza al Teatro Verdi Salerno con lo spettacolo Risveglio di Primavera decise di intervistarla per la rivista Teatro.org (oggi Teatro.it). Fu una piacevole chiacchierata tra lei e Giardina n un bar davanti ad una tazzina di caffè e ricorda che rimase talmente colpita dal suo racconto. Da qui continuò a vederla anche in tante altre occasioni, agli spettacoli a cui lei ha preso parte sia come regista che come interprete e altrove.”

Riportiamo qui di seguito un estratto dalla lirica dedicata a Carmen Giardina.

ERI TU

Ti ho cercata
ti ho sognata
eri tu
così come immaginavo.

Eri tu ad aspettarmi
eri tu a sorridermi
ed eri tu a raccontarmi
di ogni tua passione
di ogni tuo successo...

Maria Cuono è giornalista, scrittrice, speaker radiofonica, docente di materie letterarie. Ha iniziato la sua carriera professionale collaborando con diverse testate cartacee e telematiche. Ha conosciuto e intervistato diversi personaggi dello spettacolo, ha promosso diversi eventi culturali sul web e ha collaborato con diverse emittenti radiofoniche. Ha pubblicato il suo primo libro nel 2013 con Kimerik Edizioni, la silloge poetica dedicata a Lorella Cuccarini dal titolo Verso l'Orizzonte. Successivamente ha deciso di omaggiare gli artisti con la pubblicazione dell'Arte dell'Incontro. Interviste ai personaggi dello Spettacolo, con i preziosi contributi di Luisa Corna e Carmen Giardina. Il libro edito dall'ArgoLibro di Agropoli durante la pandemia, nel 2020, ha riscosso un notevole consenso di critiche. Nel 2024 è uscito il suo terzo, Tutto con il cuore. La nuova versione di Verso l'orizzonte, edito da Kimerik. La sua ultima fatica è stata apprezzata dal Senato Accademico del prestigioso Premio Culturale Internazionale Cartagine 2023 presentato alla Camera dei Deputati dalla giornalista Paola Zanoni alla presenza di personaggi illustri del mondo della scienza, della medicina, della musica e altro.

Maria Cuono
Biblioteca
Acquista
Preferenze
Contatto