Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Dacia Maraini nasce a Fiesole (Firenze). La madre Topazia appartiene a un’antica famiglia siciliana, gli Alliata di Salaparuta. Il padre, Fosco Maraini, per metà inglese e per metà fiorentino, è un grande etnologo ed è autore di numerosi libri sul Tibet e sull’Estremo Oriente. Nel 1943 si trova con la famiglia in Giappone e vive la drammatica esperienza di un campo di prigionia. Ad oggi, è considerata a pieno titolo "la signora della letteratura Italiana".Gli ultimi romanzi pubblicati con Rizzoli, sono Corpo Felice e Trio.
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
"Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio" A pronunciare queste parole è Glenn Cooper, uno scrittore che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ha un legame particolare con la storia Italiana. Il suo ultimo libro si intitola Clean - Tabula Rasa e racconta di una epidemia mondiale molto simile a quella che abbiamo appena vissuto.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Fabula, trama e chiacchiere davanti al fuoco. Perché non proviamo a raccontare una storia come lo faremmo di notte, con degli sconosciuti, attorno a un fuoco? Perché non dimentichiamo le tecniche della fabula e dell'intreccio per trasformare la trama in una storia tatuata sulla pelle di chi legge o ascolta? È davvero così importante seguire uno schema e incanalarci nel modus operandi corrente?
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Simonetta Gallucci

Sono Simonetta, classe 1984. Sono nata in un paese di circa ottomila anime dell'entroterra pugliese poi, come tanti, mi sono trasferita a Milano, dove tuttora vivo, per frequentare l'università. Sono laureata in Economia per le Arti, la Cultura e la Comunicazione e attualmente lavoro in una società informatica. Scrivere è la mia più grande passione, fin da quando ero bambina. Grande, ma non unica. Adoro viaggiare per scoprire nuove culture e, ovviamente, leggere. Uno dei valori in cui credo di più è quello dell'amicizia; i miei amici sono, come si suol dire, la famiglia che mi sono scelta. Senza di loro camminerei monca per il mondo. Il 26 febbraio ho esordito con il libro “Margherita e punto. Il dilemma di essere amata”, edito da Maratta Edizioni.

Writer Officina: La tua passione per la scrittura come e quando nasce?

Simonetta Gallucci: Ho imparato a scrivere a quattro anni e praticamente da allora non ho mai smesso. Quand'ero bambina il gioco preferito fatto con mio padre, che per diletto scrive poesie e commedie in vernacolo, era quello di inventare delle filastrocche in rima baciata. Da lì sono passata ai racconti, alcuni dei quali sono stati premiati in concorsi nazionali.

Writer Officina: Quali sono i tuoi modelli letterari?

Simonetta Gallucci: Adoro i libri di Annie Ernaux che, tra l'altro, è nata il mio stesso giorno (o forse dovrei dire che io sono nata il suo stesso giorno, il primo settembre, quarantaquattro anni dopo). E poi Chiara Gamberale ed Elena Ferrante.

Writer Officina: Hai fatto dei corsi?

Simonetta Gallucci: Attualmente frequento il corso Over 30 della Scuola Holden di Torino.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Simonetta Gallucci: La prima versione di “Margherita e punto. Il dilemma di essere amata” è stata pubblicata con Amazon KDP. A distanza di due anni, poi, ho deciso di presentarlo ad alcune case editrici; un paio lo hanno ritenuto meritevole e, tra queste, ho scelto Maratta Edizioni per la fiducia che mi hanno ispirato sin dal primo contatto.

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Simonetta Gallucci: Sicuramente è una buona opportunità, anche se non credo sia la soluzione ottimale. Avendo sperimentato entrambe le formule, credo che avere una casa editrice sia fondamentale, soprattutto per quanto riguarda la promozione del libro.

Writer Officina: La scrittura ha una forte valenza terapeutica. Confermi?

Simonetta Gallucci: Assolutamente. Nel mio caso, spero che si tratti anche di una lettura terapeutica.

Writer Officina: Di cosa parla il tuo libro?

Simonetta Gallucci: È la storia di una ragazza che, a furia di essere piantata... e poi non vi dico come continua per non fare spoiler! Però è anche molto più di questo, perché è la storia di una ragazza che sperimenta dolore e storie sbagliate fino a capire che, per sentirsi accettati e amati, bisogna innanzitutto accettarsi ed amarsi. Margherita è una di noi.

Writer Officina: Cosa c'è di te nel tuo romanzo?

Simonetta Gallucci: Più che romanzo a me piace definirlo una favola per adulti perché credo che anche gli adulti abbiano bisogno di credere ancora nelle favole e alimentare la propria parte bambina. Di me c'è tanto, ma non tutto. Ho tratto spunto dalla mia storia ma anche dall'osservazione e dall'ascolto.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Simonetta Gallucci: Ho diversi progetti in cantiere. Innanzitutto, continuo a scrivere racconti, che sono la mia prima passione. E poi una storia basata sui tarocchi, mondo che mi affascina molto.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
1063 visualizzazioni