Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Divier Nelli è uno scrittore, editor, insegnante di narrazione e consulente editoriale. È nato a Viareggio nel 1974 e vive nel Chianti. Scoperto da Raffaele Crovi alla fine degli anni Novanta, ha esordito nel 2002 col romanzo La contessa, cui sono seguiti Falso Binario, Amore dispari, Coma, Il giorno degli orchi e la riscrittura del classico ottocentesco Il mio cadavere di Francesco Mastriani. Il suo ultimo libro tratta il tema scottante del bullismo infantile, affidato al racconto della giovane protagonista della storia. Il titolo è Posso cambiarti la vita, edito da Vallecchi-Firenze.
Gabriella Genisi è nata nel 1965. Dal 2010 al 2020, racconta le avventure di Lolita Lobosco. La protagonista è un’affascinante commissario donna. Nel 2020, il personaggio da lei creato, ovvero Lolita Lobosco, prende vita e si trasferisce dalla carta al piccolo schermo. In quell’anno iniziano infatti le riprese per la realizzazione di una serie tv che si ispira proprio al suo racconto, prodotta da Luca Zingaretti, che per anni ha vestito a sua volta proprio i panni del Commissario Montalbano. Ad interpretare Lolita, sarà invece l’attrice e moglie proprio di Zingaretti, Luisa Ranieri.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Promozione Letteraria. Il termine angloamericano "slogan" deriva dall'antica voce gaelica "sluagh-ghairm", che aveva la funzione primaria di reclutare i combattenti alle armi. Nei tempi moderni, questo termine è legato a una più banale propaganda commerciale e inglobato nel Marketing per definire una frase facilmente memorizzabile. Ma come possiamo creare una promozione letteraria per far meglio conoscere i nostri libri?
Dialoghi e Menzogne. Il passaggio dal cinema muto al sonoro ha cambiato la percezione di una scena. Se vi soffermate su questo antico concetto, vi ritroverete a paragonare un libro alla stessa forma determinante di comunicazione, ma vi renderete conto che non ha alcun senso imbavagliare i nostri personaggi. E ora vi domando: cosa sarebbe "Il Piccolo Principe" senza i dialoghi con la volpe?
Home
Blog
Autori
Biblioteca Top
Biblioteca All
Servizi
Inserim. Dati
Conc. Letterario
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Silvana Amadeo

Sono Silvana Amadeo nata a Reggio Calabria nel 1969. Vivo a Cinisello Balsamo (MI). Impiegata, counselor olistica e scrittrice. Studio attualmente astrologia. Ho esordito nel mondo dei libri con un romanzo di formazione “Tra le disco e le pagode” e nel mondo olistico con un corso on line: “Autobiografia tra narrazione ed esplorazione di sé” su Life Learning. Credo nel valore per così dire terapeutico della scrittura che ho lasciato per un lungo periodo silente e ho ripreso dopo un serio percorso di crescita personale.
Nel 2019 è uscito il romanzo esoterico “Mi racconto dall'aldilà”: un ponte di amore e di comunicazioni atipiche tra il nostro e il loro mondo dove tutti in realtà siamo connessi.
E infine recentissimo “Uomini al veleno” dove appaiono l'amore le relazioni gli incontri in maniera multiforme: dalle romanticherie alla trasgressione; dalla sperimentazione alla riottosità. Invettiva e risentimento verso gli uomini per un verso; per un altro mettersi in relazione come una vera palestra di apprendimento su di sé. Alla fine uno strumento per conoscersi meglio.

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorta di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Silvana Amadeo: Da ragazzina facevo esperimenti letterari. Poi l'ho messa nel cassetto per un lungo periodo per dare spazio all'esperienza.
Ma la scrittura mi ha ricatturato lì dove l'avevo lasciata. Non puoi disgiungerti da te stesso/a.

Writer Officina: Hai fatto dei corsi?

Silvana Amadeo: Sì. Scrittura creativa ed editing a Milano. C'era bisogno di qualche strumento in più oltre la semplice ispirazione.

Writer Officina: Perché hai scelto il genere erotico-psicologico piuttosto che un altro genere?

Silvana Amadeo: Nell'ultimo romanzo ho scelto questo genere per tornare un po' coi piedi sulla terra per così dire dopo il romanzo esoterico.
Per tornare a una realtà in cui ci si riconosce più facilmente e che comunque può essere un valido strumento di crescita personale. Difatti l'entrare in relazione e in intimità con l'altro dà l'occasione di riscoprire fragilità e risorse in sé.

Writer Officina: Cosa hai voluto dire con la tua storia?

Silvana Amadeo: Ho voluto dare sostanzialmente tre messaggi. Il primo traspare dal titolo ed è invettiva sfogo risentimento; il secondo è l'eros che va comunque riconosciuto come un importante motore di vita; il terzo è la possibilità di crescere e di conoscersi meglio attraverso le relazioni.

Writer Officina: Cosa c'è di te nel tuo romanzo?

Silvana Amadeo: Parecchio del mio vissuto e del mio pensiero come per tanti scrittori. Non è facile staccarsi dalla propria visione. Ma c'è anche un bel po' di fantasia per agghindare.

Writer Officina: Per i personaggi hai fatto riferimento, magari in parte, a persone reali oppure sono solo frutto della fantasia?

Silvana Amadeo: Sono per lo più persone reali ma ricostruite, come se prendessi dal vero dei pezzi qua e là e li ricomponessi. Quindi anche qui
realtà e costruzione creativa. Mi piace così; la stretta fedeltà ai fatti mi annoierebbe.

Writer Officina: La scrittura ha una forte valenza terapeutica. Confermi?

Silvana Amadeo: Sì sia per chi scrive che libera il nocciolo dei suoi pensieri, si estrinseca, si sfoga, immagina. Ma anche per chi legge e magari si può rispecchiare e trovare nuove risposte.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
117 visualizzazioni