Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Francesco Galardo

Sono Francesco Galardo nato a Napoli nel settembre del 1967. Economista da sempre, ho iniziato la professione a soli 17 anni presso lo studio del mio professore delle scuole superiori in materie economico giuridiche.
L'attività professionale mi ha portato in giro per tutta la penisola, ma sono molto felice di vivere nella mia città natale. Mi occupo di consulenza globale alle aziende e di docenze nei corsi privati in materie economiche. I miei spostamenti di lavoro, in treno e aereo, sono sempre accompagnati da due amici insostituibili: un buon libro e la Moleskine per gli appunti, rigorosamente a fogli nudi. Prediligo i romanzi storici e i legal thriller alla Grisham, ma non disdegno altri generi. Nel passato, ho scritto diversi articoli economici, ma ho sempre nutrito una forte volontà di cimentarmi in qualcosa di più narrativo. Il cammino religioso cavalleresco, intrapreso una dozzina di anni fa, mi ha profondamente stimolato sino a una notte del dicembre 2020, quando tutto è iniziato. Ho fuso le mie due passioni, fede e medioevo, e mi sono cimentato nel primo romanzo, un viaggio introspettivo tra gli intrighi dell'economia, la spiritualità e il passato.

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Francesco Galardo: Sarà stato verso la fine degli anni '80. Ero a Milano per lavoro e dovevo rientrare a Napoli. All'epoca, l'aereo era decisamente più veloce del treno, ma c'era uno sciopero e ripiegai sulla strada ferrata. Prima di partire, entrai in libreria e acquistai “l'avvocato di strada” di Grisham. Finito in una sera, spettacolare. Un libro che, in un certo senso, fonde la mia vita tra attività professionale e servizio di volontariato quotidiano, mi sono rivisto molto in quel personaggio. Da allora, malgrado gli impegni di lavoro, non ho più smesso di leggere.

Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Francesco Galardo: La risposta è complessa. Sono davvero numerosi e farei torto ai tanti autori classici e contemporanei che mi hanno ispirato. Ripiego sul semplice e confermo il primo amore: “l'avvocato di strada”

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Francesco Galardo: Si, ho inviato il manoscritto a diversi Editori. Una vera giungla districarsi tra sistemi classici, preordine, a pagamento. Devo dire che la mia esperienza non è stata del tutto negativa, ho ricevuto una dozzina di proposte di pubblicazione, la stragrande maggioranza a pagamento, ma almeno tre concrete. Purtroppo, sono arrivate dopo diversi mesi e avevo già iniziato il percorso di auto pubblicazione. Ho fatto la scelta di proseguire con il self, almeno per questo primo romanzo che, intimamente, parla tanto di me.

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Francesco Galardo: Decisamente si. Uno scrittore giovane di penna è visto male nella giungla editoriale e il sistema KDP è un sentiero da seguire. Parimenti, ritengo che la pubblicazione debba essere sempre anticipata da un serio lavoro di editing, grafica e impaginazione. È una questione di rispetto per i lettori.

Writer Officina: A quale dei tuoi libri sei più affezionato? Puoi raccontarci di cosa tratta?

Francesco Galardo: Per adesso posso rispondere solo sul “figlio” unico: Il viaggio dell'anima – l'arduo compito”. E' un avventuroso viaggio introspettivo tra la dimensione terrena, la dimensione spirituale e la dimensione cavalleresca.
Il percorso è duro e impervio, ma il nostro personaggio contemporaneo è guidato da un cavaliere del passato che si rivelerà non essere così lontano.
Narra di due anime lontane nel tempo, ma unite dalla stessa essenza, due uomini vissuti in epoche lontane, legati dall'onore. Si interseca nei rivoli della quotidiana battaglia tra il bene e il male vissuta tra gli intrighi dell'economia moderna e le spade del Medioevo. Un viaggio nel mondo, tra i pericoli, gli ostacoli, i luoghi di ritrovo e quelli di ristoro. Un arduo compito, appunto.

Writer Officina: Per i personaggi hai fatto riferimento – magari in parte – a persone reali oppure sono solo frutto della fantasia?

Francesco Galardo: Il romanzo narra della storia di un cavaliere medioevale in connessione con un personaggio moderno che, di fatto, sono io. Quindi uno dei protagonisti è reale. Il cavaliere non so se sia mai esistito con le caratteristiche che ho scritto sotto sua ispirazione, come un sussurro all'orecchio, un soffio, ma so per certo che molte cose appuntate durante i nostri misteriosi incontri e poi scritte sul romanzo, si sono rivelate essere reali negli aspetti storici che ho studiato. Di riflesso, tutti i personaggi incontrati nel Medioevo hanno questa caratteristica di “co-esistere” nella fantasia del racconto e nella realtà del contesto storico. Mi riferisco alla descrizione dei luoghi, alle battaglie, all'abbigliamento, agli avvenimenti storici dell'epoca, ma anche a indicazioni specifiche come le “Bibbie in Vulgato”, ma questo è parte della storia che non voglio spoilerare – come si usa dire oggigiorno -.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Francesco Galardo: Quando ho scritto di economia, ho seguito schemi mentali, grafici, organigrammi precisi secondo una mia metodologia studiata con la mente, il cervello. Per il primo romanzo sono andato molto d'istinto, di cuore. Peraltro, chi lo leggerà si renderà conto che gran parte della storia è ispirata, quasi raccontata da un personaggio venuto dal Medioevo. Durante il 2021, ho raccolto poco più di mille pagine di appunti da integrare con la meticolosa ricerca storica medioevale che sto portando avanti dalla scorsa estate. Da tutto ciò, dovrei tirare fuori cinque romanzi.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Francesco Galardo: Sono in lavorazione i primi due spin-off. Di fatto il primo è pronto, ma devo attendere degli eventi personali prima di procedere all'eventuale pubblicazione o decidere di tenerlo nel cassetto.
Una cosa è certa: ho compreso di amare la scrittura e a breve un altro romanzo uscirà, magari non ambientato nel Medioevo, ma contemporaneo. Una sorta di thriller ambientato nel losco mondo dell'economia.

Writer Officina: Hai fatto dei corsi?

Francesco Galardo: Consapevole di aver fatto studi tecnici e non classici, sto seguendo dei corsi di scrittura creativa e di editing. Un mondo davvero fantastico.

Ringrazio la redazione di Writer Officina per questa opportunità che dona a tutti gli autori e lettori. Detta alla Sir Quagliart: “siete un'oasi nelle roventi sabbie del deserto.”

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
1472 visualizzazioni