Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Giovanni Nocella

Sono nato a Napoli nel 1951 e dopo gli studi classici mi sono laureato in giurisprudenza. Sposato, con un figlio, ho lavorato come professionista autonomo nel campo fiscale e finanziario. Nel tempo libero, quando posso, preferisco stare a contatto con la natura e nelle mie vacanze ho sempre dedicato un po' di tempo per l'arte e la cultura, possibilmente lontano dalla ressa consumistica. Mi sono spesso dilettato a scrivere brevi racconti di vario genere cimentandomi anche in articoli, studi e commenti a sfondo sociale e politico legati ad alcune iniziative cui ho partecipato. Ho sempre avuto la passione per la storia, in particolare quella della mia città e con il pensionamento ho ripreso anche alcune mie passioni, come la fotografia e la filmografia vintage.


Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Giovanni Nocella: Non c'è un momento preciso. Ho cercato sempre di trovare il tempo per un buon libro o per un approfondimento su diversi argomenti avendo l'abitudine di sintetizzare per iscritto pensieri e opinioni. Quando con il pensionamento ho avuto più tempo a disposizione mi sono concentrato sulle mie ricerche sulla storia di Napoli e mi è venuta la voglia di raccontarne un po', aggiungendovi un pizzico di fantasia.

Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Giovanni Nocella: Si, c'è un libro, che in pochi conosceranno, che ha, come dire, fatto da innesco. E' “Il miracolo del baccalà”, di Edwin Cerio, scrittore e naturalista caprese, che ho letto diversi anni fa e che ogni tanto rileggo. È la storia romanzata di un baronetto inglese che scelse Capri come suo luogo di residenza e narra di questo traffico di merluzzi nel ‘600 tra la Norvegia e il Golfo di Napoli. Una trama semplice, scorrevole che mi ha svelato come una faccenda per noi data per scontata, ma sorprendentemente importante per l'economia di quell'epoca, potesse essere raccontata con un romanzo.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Giovanni Nocella: Si, ho selezionato sei o sette case editrici non a pagamento che pubblicassero romanzi storici, ho inviato sinossi e tutto il resto, ma solo una mi ha risposto dicendomi che mi avrebbero fatto sapere. Del resto ho pensato che difficilmente una casa editrice avrebbe speso capitale e tempo con un esordiente della mia età. Così il self publishing è stato quasi una scelta obbligata e poi mi è anche piaciuta la sfida di gestirsi da soli e non dipendere da altri, che è uno dei principi che ha permeato la mia vita.

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Giovanni Nocella: Assolutamente si, ma è necessario saper essere un po' manager di sé stessi. Diventare uno scrittore apprezzato è un percorso lungo e difficoltoso e attendere i tempi e i comodi delle case editrici può essere stressante e dispersivo. Amazon permette di approcciare subito un ampio mercato e verificare le tue possibilità.

Writer Officina: A quale dei tuoi libri sei più affezionato? Puoi raccontarci di cosa tratta?

Giovanni Nocella: Forse il primo, “Il Tesoro della Certosa”. L'idea di scriverlo mi è venuta da due fattori. Volevo scrivere qualcosa su Capri, cui sono particolarmente legato. Mio padre è nato lì, vi ho passato per anni le vacanze estive da ragazzo...Nelle mie ricerche mi sono imbattuto in quel vescovo Pellegrino che fa parte della rosa dei personaggi del romanzo, che ho scoperto coevo della rivolta di Masaniello e dei fatti che ne seguirono, uno dei periodi storici di maggiore interesse per me. Ho fatto la somma, ci ho messo un pizzico di fantasia e ne è venuta una storia ambientata tra Capri e Napoli nel 1648, con diversi richiami alla rivolta di Masaniello dell'anno precedente, che poi è diventata la scena del secondo romanzo. Il protagonista è sempre lo stesso, Lorenzo, un giovane laureato in utroque jure, le cui avventure sono il filo conduttore della collana che sto scrivendo dedicata al ‘600 napoletano.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Giovanni Nocella A monte c'è la ricerca e lo studio su un determinato periodo storico. Parto da un'idea di base, ne verifico la possibilità di inserirla in quel preciso contesto storico e tiro fuori una bozza iniziale della trama. Poi individuo i personaggi storici da inserire nel romanzo e da abbinare a quelli di fantasia, approfondisco la loro personalità, scelgo gli eventi con cui intrecciare la trama, faccio ricerche sulle caratteristiche delle ambientazioni che voglio utilizzare ed elaboro i conflitti tra i protagonisti. La trama si arricchisce, la sviluppo in capitoli seguendo un ordine cronologico e comincio a scrivere, lasciando spazio, in questa fase, all'istinto, tanto poi rivedo tutto. Al termine, se soddisfatto rimescolo i capitoli e li rimodello in modo da creare una maggior dinamica nella narrazione che crei un po' di suspense e coinvolga il lettore. Poi leggo e correggo, rileggo e ricorreggo, più volte curando di volta in volta la coerenza nella narrazione, l'ortografia, la sintassi, la punteggiatura, l'impaginazione, la copertina eccetera fino alla pubblicazione. Con me l'editor lavora poco!

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Giovanni Nocella: Si, ho già delineato un'idea di massima legata al genere storico, tra il thriller e il romanzo di azione e avventura, per completare almeno un terzo volume della Collana che intendo dedicare al periodo storico del ‘600 napoletano. Inizierò a lavorarci ad inizio del nuovo anno e ho già in progetto una trilogia ambientata nel ‘300, sempre legata alla storia di Napoli, su cui al momento sto accumulando studi e ricerche storiche.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
246 visualizzazioni