Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Lorenzo Marone. Autore di successo, ha pubblicato La tentazione di essere felici che ha ispirato un film, La tenerezza, con regia di Gianni Amelio, La tristezza ha il sonno leggero (Longanesi, 2016), Magari domani resto (Feltrinelli, 2017) Premio Selezione Bancarella 2017, Un ragazzo normale (Feltrinelli 2018), Premio Giancarlo Siani, la raccolta Cara Napoli (Feltrinelli, 2018), Tutto sarà perfetto (Feltrinelli 2019), il saggio per Einaudi Inventario di un cuore in allarme (2020), e La donna degli alberi (Feltrinelli 2020).
Romana Petri vive tra Roma e Lisbona. Editrice, traduttrice e critica letteraria, collabora con «ttl La Stampa», il «Venerdì di Repubblica», «Corriere della Sera» e «Il Messaggero». Considerata dalla critica come una delle migliori autrici italiane contemporanee, ha scritto tra romanzi e raccolte di racconti ben 23 libri. Ha ottenuto prestigiosi premi e riconoscimenti, tra i quali il Premio Mondello, il Rapallo-Carige e il Grinzane Cavour. È stata inoltre finalista due volte al Premio Strega. Tra i suoi libri più conosciuti Figlio del lupo e l'ultimo uscito: La Rappresentazione.
Ariase Barretta. È nato in un quartiere popolare di Napoli. Si è laureato all’Istituto Orientale, per poi proseguire gli studi presso le università di Modena, Barcellona e Madrid. Alla passione per la scrittura ha sempre affiancato quella per la musica, dedicandosi allo studio della teoria musicale, del pianoforte e della composizione corale presso i conservatori di Salerno e Benevento. Ha lavorato come redattore e traduttore per numerosi network televisivi italiani e internazionali e per varie case editrici. Il suo ultimo romanzo è Cantico dell'Abisso.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Promozione Letteraria. Il termine angloamericano "slogan" deriva dall'antica voce gaelica "sluagh-ghairm", che aveva la funzione primaria di reclutare i combattenti alle armi. Nei tempi moderni, questo termine è legato a una più banale propaganda commerciale e inglobato nel Marketing per definire una frase facilmente memorizzabile. Ma come possiamo creare una promozione letteraria per far meglio conoscere i nostri libri?
Dialoghi e Menzogne. Il passaggio dal cinema muto al sonoro ha cambiato la percezione di una scena. Se vi soffermate su questo antico concetto, vi ritroverete a paragonare un libro alla stessa forma determinante di comunicazione, ma vi renderete conto che non ha alcun senso imbavagliare i nostri personaggi. E ora vi domando: cosa sarebbe "Il Piccolo Principe" senza i dialoghi con la volpe?
Home
Blog
Autori
Biblioteca Top
Biblioteca All
Servizi
Inserim. Dati
Conc. Letterario
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Giovanni Toso

Sono nato a Napoli nel 1982. Durante i miei studi liceali ho iniziato a scrivere poesie e piccoli copioni teatrali per bambini, dedicandomi tramite associazione al volontariato per l'intrattenimento dei i ragazzi meno abbienti del quartiere. Ma sono anche uno sportivo e durante l'anno mi cimento nelle gare agonistiche di atletica leggera. In quegli anni aderisco a diverse compagnie teatrali amatoriali e professioniste. Scrivo poesie e racconti che restano però in cantiere. Se a teatro recito nei classici napoletani, le mie letture invece spaziano dalla fantascienza ai saggi storici. Dopo la maturità scientifica inizio a girare l'Italia lavorando come animatore turistico. In equipe mi viene dato il ruolo di sportivo, ma durante gli show serali mi impegno con cabaret, musical e commedie, riadattando testi teatrali. Tornato a Napoli dopo un'esperienza a Londra, mi avvicino al mondo delle radio e tv regionali, scrivendo il format “Revival & Attualità” dove unisco le mie capacità di intrattenitore a quelle di attore, con la presentazione di nuovi personaggi per lo stand-up comedy a Napoli. Dopo un anno intenso, torno a viaggiare per lavoro e nel 2017 stabilitomi a Cervia, inizio a fare dei sogni ricorrenti che mi portano a scrivere delle bozze che saranno poi la base del mio primo romanzo “Achyrion”. La pubblicazione avviene nel novembre del 2019 sotto impulso di una collega scrittrice. L'intenzione è quella di scrivere un testo che unisca la storia e la fantascienza nel tentativo di scoprire mondi fantastici e pieni di mistero, senza per questo dover "cambiare pianeta" o parlare di navicelle spaziali. Allo stesso tempo credo che il problema della scrittura oggi, tra i nuovi lettori, sia lo stesso del teatro: “l'attenzione”. Per questo motivo credo nella forma di scrittura in prima persona e nel coinvolgimento totale del lettore

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Giovanni Toso: Dopo il liceo, quando per gioco ho iniziato a scrivere poesie e prosa.

Writer OfficinaWriter Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Giovanni Toso: "Io, robot" di Isaac Asimov

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Giovanni Toso: No, ho preferito l'auto-pubblicazione

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Giovanni Toso: Sì, perché allarga lo specchio di possibili lettori avvicinando anche i più giovani alla lettura.

Writer Officina: A quale dei tuoi libri sei più affezionato? Puoi raccontarci di cosa tratta?

Giovanni Toso: Ne ho scritto solo uno, "Achyrion" che parla di Ivan Valeri, un ragazzo che si risveglia in una diversa versione della sua vita dove sia lui che i suoi affetti hanno intrapreso una strada diversa, rivedendo gente che sapeva morta e perdendo amori che non lo riconoscono. Questo nuovo Ivan si ritrova al centro di una faida tra due società segrete aiutato da nuovi amici alla ricerca dell'Achyrion, la fonte della vita eterna. Il libro, fantascientifico, ci fa pensare a cosa sarebbe stato della nostra vita se avessimo fatto scelte diverse.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Giovanni Toso: Scrivo questo libro in prima persona. L'ispirazione mi è venuta in un momento strano della mia vita. Di notte sognavo e svegliandomi prendevo appunti, interpretavo i miei sogni e poi romanzando il tutto scrivevo. La cosa strana è che sembrava veramente di essere lì e prima di svegliarmi del tutto ne ero fermamente convinto.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Giovanni Toso: Per ora no, vorrei far conoscere Achyrion a più persone possibili, chiunque abbia letto il libro non ha saputo smettere poiché si è sentito preso direttamente nella storia. Per me sarebbe una scommessa scrivere il continuo o cambiare del tutto genere, ma per ora mi godo Achyrion.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
187 visualizzazioni