5 Romanzi di [Cozy Mistery] .: Writer Officina :.
 
Elena Andreotti
Il nome di mio padre Cozy Mistery
Una nuova indagine di Debora Nardi. Debora stava uscendo di casa quando il cellulare squillò. Era la sua amica di camminate e avventure, Flora, che sicuramente la stava chiamando per il loro solito giro in collina. - Ciao, Flo. Mi hai preceduto di qualche secondo. Sto uscendo perché mi hanno chiamato al Comando dei carabinieri - . Infatti, poco prima il suo amico/nemico, a seconda della prospettiva da cui si guardava, maresciallo Sergio V...
Elena Andreotti
Quando il ciliegio sfiorirà Cozy Mistery
Una corsa contro il tempo per Debora Nardi. - Cosa ne pensi, Debbi? - . - La faccenda non è chiara per niente. Come ha fatto quella ragazza a essere sbalzata fuori dall'auto? Non aveva la cintura e lo sportello si è aperto? È stata fortunata a non perdere la vita - . - Succede, però... - . - Non lo nego, tuttavia ho delle perplessità - . - Tu hai fiuto per le situazioni losche, perciò mi fido a priori. Come si procede? - . - Come a...
Elena Andreotti
I due usi del coltello Cozy Mistery
La prima indagine del dottor Zaccaria Fiore. - Buongiorno, professo' - , lo salutò, Fausto, il vigilante di servizio quella mattina. Il rituale era pressappoco lo stesso, quando era il suo turno. Lo chiamavano spesso professore, perché aveva insegnato all'Umberto I di Roma, policlinico universitario; ormai, non era più docente presso quella struttura, da quando sua moglie Maria ‒ Mariella, come la chiamava lui ‒ era morta. La sen...
Elena Andreotti
Vorrei essere Jessica Fletcher Cozy Mistery
Tre racconti in giallo. La signora Debora si trovava in giardino quel mattino di novembre, determinata a piantare bulbi di giacinto in tanti bei vasetti di ceramica: l'idea, anzi, la speranza era di averli pronti come regali da fare alle sue amiche durante le festività natalizie. In quel giorno, Ognissanti, pensava che si festeggiasse anche il suo onomastico, dato che sua madre aveva visto bene di chiamarla Debora (senza h) - che non esiste c...
Elena Andreotti
Il mistero di Villa degli oleandri Cozy Mistery
Il ritorno di Debora Nardi. - Elisa! È inutile che insisti. Io, questo rosa salmone, non lo sopporto proprio e questo raso è ingestibile: scivola dappertutto e mi si vedono i rotolini. - Debora si guardava scoraggiata allo specchio: quell'abito era un incubo. - Ma', ti devi mettere una guipiere per non far vedere la ciccia che hai accumulato sulla pancia. - - Io non ho la ciccia! È il raso che mette in evidenza anche quello che non c'è...
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam