Top 117 Romanzi di [] .: Writer Officina :.
 
Giusi Marinaccio
Io appartengo al mare Narrativa
Nacqui di fronte al mare in un giorno di Settembre del 1989 . Il profumo del mare infatti, è quello che rincorre la mia mente ovunque io vada, poiché il legame di amore e odio che ho con la mia terra sono parte di me, di quel che ero e che sono diventata. Custodisco dentro le tradizioni, le feste di paese, odori e sapori di quella cittadina chiamata Octahan a cui devo tutto. La casa immersa nel verde della mia infanzia, col cinguettio degli ucc...
Giusi Marinaccio
Pensieri Positivi Dario Rcconto Breve
03 Gennaio 2022. Dopo aver passato un bellissimo Natale in montagna con mio marito e mia figlia, ho salutato il 2021 nella mia forma fisica peggiore. Era il 29 Dicembre quando una strana febbre durata sei ore s'impossessa del mio corpo. Troppi dolori alle ossa e il naso gocciolante mi accompagnano fino al Capodanno. Avrei tanto voluto fare un tampone per essere sicura di non avere il Covid-19, ma nel periodo natalizio le farmacie erano state ...
Maria Antonietta Rea
UNO e 50 Romanzo Storico
Rimase fermo senza fiato sull'erta che portava a Sant'Amasio, una frazione di Arpino nella Alta Terra di Lavoro, all'epoca sotto la provincia di Caserta. Si sedette sul sasso che per tante ore gli aveva dato compagnia quando pasceva le pecore da bambino, e l'emozione lo colse. Aveva creduto di non poter rivedere quei posti rimasti lontani, per lui, nel tempo e nello spazio. Ripensò alla sua infanzia quando, seduto proprio in quel punto, immaginav...
Rocco Luccisano
Il convento degli orrori Thriller Noir
Tuffo nel passato. Tre anni e sei mesi dopo. - Quel giorno che ti ho salvato la vita non me lo dimenticherò mai. - Catherine era sdraiata sul divano con un libro aperto appoggiato al petto, mentre ricordava a voce alta davanti alla televisione che trasmetteva il notiziario della notte col volume abbassato. Distese anche la seconda gamba sulle ginocchia di Riccardo che l'ascoltava seduto al suo fianco. Alla loro destra ardeva la legna n...
Silvio Nizza
Joshua e il suo Dio Narrativa
Pochi erano i volti a lui sconosciuti, o perché proprio nuovi arrivati o perché saltuari frequentatori di quella mensa improvvisata. Quella sera d'inverno, a dire il vero ancora non troppo fredda, era stata servita una minestra calda e come companatico una fetta generosa di formaggio. Joshua quasi fra sé e sé, ma con voce udibile disse: - Buono il casio in pastelletto - , evidente reminiscenza delle sue conoscenze letterarie. - Mandalo subit...
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam