Top 43 Romanzi di [] .: Writer Officina :.
 
Romana Francesca Dimaggio
Un duplex per tre Romanzo rosa
- Hai fatto bene. Quante altre volte te lo devo dire? - Nanny mi sta stringendo le mani tra le sue, bianche, magre e rugose. Siamo nel salotto di casa sua; mia nonna è sprofondata nella sua poltrona preferita e io sono inginocchiata davanti a lei con una faccia quantomeno sconvolta, ma in qualche modo risoluta. - Davvero, davvero, davvero non ti disturbo? - le chiedo per l'ennesima volta. Lei sta quasi per perdere la pazienza, e dico quasi...
Massimiliano Fusai
La rosa, il folletto e il vecchio fucile Mistery
La fatidica notte. - Dam indrì e mi britin, dam indrì e mi britin, dam indrì e mi britin... - La Notte a San Piero, un rigoglioso paese immerso nella quiete mastodontica degli appennini tosco emiliani, era selvaggia e mordeva col suo gelo. Anche le leggende, gli esseri inventati dall'uomo come gnomi e streghe, si nascondevano e lasciavano il bosco solo, a coprirsi di brina ca...
Martina Vaggi
Il diario del silenzio Non Fiction
Storie reali di quarantena. Ospedale in Piemonte, 11 marzo 2020 Quarantena, giorno 4. - Il nuovo reparto Covid In reparto tirava un'aria diversa quel giorno. Alessandra lo percepì non appena ne ebbe varcato la soglia. Era arrivata a lavoro all'una e mezza, come faceva ogni volta che doveva entrare per fare il turno del pomeriggio. Il parcheggio di fronte all'ospedale era pieno, così aveva dovuto cercare un posto alternativo, che le era costa...
Annalisa Scaglione
La partita va giocata Narrativa Contemporanea
Tre. Martedì. Batte incessante da due giorni. Nella testa di A. la voce di Marta è un tamtam di domande incalzanti; “che cosa faremo adesso?” colpi di tamburo sulla grondaia: gocce maledette che rimbombano “tu mi ami ancora, vero?” e non lasciano scampo. Non si può uscire, strade bloccate e nuovi allagamenti, dicono alla radio, linee telefoniche ancora interrotte. Un lampo di luce, improvviso, illumina a giorno la pila di piatti sporch...
Rebecca Bonfigli - Simone Vezzoni
Darian DarkAge Urban fantasy
Mi avventurai per le ciottolose strade di Londra, tra luci gialle delle lanterne ed il rumore delle ruote e zoccoli delle carrozze lanciate nelle strade, risuonando tra le ultime oscure figure che si affrettavano a tornare alle proprie case, incuranti delle proprie vite. Di tanto in tanto tra una via ed un vicolo riscoprivo cantoni incendiati per scaldare barboni e prostitute che facevano un gran baccano per attirare l'attenzione dei passanti. La...
Home
Blog
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam