Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Dacia Maraini nasce a Fiesole (Firenze). La madre Topazia appartiene a un’antica famiglia siciliana, gli Alliata di Salaparuta. Il padre, Fosco Maraini, per metà inglese e per metà fiorentino, è un grande etnologo ed è autore di numerosi libri sul Tibet e sull’Estremo Oriente. Nel 1943 si trova con la famiglia in Giappone e vive la drammatica esperienza di un campo di prigionia. Ad oggi, è considerata a pieno titolo "la signora della letteratura Italiana".Gli ultimi romanzi pubblicati con Rizzoli, sono Corpo Felice e Trio.
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
"Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio" A pronunciare queste parole è Glenn Cooper, uno scrittore che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ha un legame particolare con la storia Italiana. Il suo ultimo libro si intitola Clean - Tabula Rasa e racconta di una epidemia mondiale molto simile a quella che abbiamo appena vissuto.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Fabula, trama e chiacchiere davanti al fuoco. Perché non proviamo a raccontare una storia come lo faremmo di notte, con degli sconosciuti, attorno a un fuoco? Perché non dimentichiamo le tecniche della fabula e dell'intreccio per trasformare la trama in una storia tatuata sulla pelle di chi legge o ascolta? È davvero così importante seguire uno schema e incanalarci nel modus operandi corrente?
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Andrea Ghidotti

Sono nato il 19/01/2002 in provincia di Bergamo, dove tutt'ora abito. Frequento il primo anno di scienze della comunicazione presso l'università di Bergamo. Un'altra grande passione è il calcio, sia giocato sia tifato, infatti sono un supporter sfegatato dell'Atalanta. Alle superiori ho frequentato l'istituto tecnico geometri Quarenghi, situato a Bergamo e perciò a settembre ho avuto l'opportunità di lavorare per tre settimane e mezzo come geometra di cantiere, nello stesso mese per una settimana ho partecipato al Workshop di Sportitalia, un concorso per aspiranti giornalisti dai 19 ani 32 anni in cui ho imparato molto sul giornalismo televisivo, sia attraverso le parole di chi come Criscitiello lavora in questo mondo da anni, sia attraverso i consigli dei compagni più grandi e con maggiore esperienza. Ovviamente la Liguria è la mia seconda casa, in particolar modo il borgo di Pietra Ligure (SV). Paese dove vado in vacanza ogni anno da quando sono nato. In questo modo ho voluto raccontare l'Estate 2020, un anno storico e brutale che ha drasticamente cambiato le nostre vite.

Writer Officina: Raccontaci quale è stata la scintilla che ha dato vita all'idea

Andrea Ghidotti: Prima del lockdown stavo creando dei gruppi Whatsapp con più gente possibile che trascorreva le vacanze in Liguria. Con il lockdown è iniziato uno dei periodi peggiori della mia vita. Alzarsi e sentire le ambulanze, seguire le lezioni scolastiche online, leggere numeri altissimi di morti nella provincia di Bergamo, riaddormentarsi con il suono delle ambulanze. La routine era pesantissima, l'unico momento di stacco erano le videochiamate con gli amici e creare questi gruppi. Il gruppo era ormai stato riempito e una sera durante una videochiamata con i miei amici più stretti della Liguria esclamai: ”Nel caso si riuscirà a scendere sarà un'estate da raccontare” dissi così perché non avrei mai pensato di poter scendere quell'estate. “Canterai una canzone?” chiese qualcuno. “No, scriverò un libro, lo pubblicherò e vediamo come andrà.”

Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Andrea Ghidotti: Potrà sembrare un paradosso, ma io non leggo praticamente nessun libro, scrivo soltanto.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Il tuo nome cognome: Alla fine della scrittura e della sponsorizzazione con tanto di post e video sul mio account Instagram, consultandomi su alcuni siti internet ho letto diversi articoli i quali dicevano che pubblicare un libro aveva dei costi importanti e che non conveniva. Così mentre stavo pranzando ne parlai con mia mamma e le dissi: ”Mamma guarda mi sa che il libro lo salvo in pdf e lo inoltro ai miei amici o a chi ha voglia di leggerlo”. La sua risposta fu immediata: ”Ma cosa stai dicendo? Hai fatto tutto ormai”. Così la sera stessa cercai le mail di diverse case editrici. Ne contattati una settantina inoltrando il file word del libro e quasi in cinquanta mi risposero positivamente. Ero rimasto indeciso tra un due case editrici. Ero molto insistente visto che era la prima volta e non volevo essere fregato. Uno dei due editori mi rispose in malo modo e così riattaccai in faccia e dissi subito agli altri di mandarmi il contratto via mail. La mia casa editrice si chiama Edda Edizioni.

Writer Officina: Cosa c'è di te nel tuo libro?

Andrea Ghidotti:Tutto. Il racconto è in prima persona e io sono il mio protagonista. Narro le situazioni e i miei punti di vista, positivi e negativi.

Writer Officina: Cosa hai voluto dire con la tua storia?

Andrea Ghidotti: Raccontare un'estate che a causa della pandemia resterà nella storia e far vedere come i ragazzi hanno reagito a questo virus e come ci ha segnato per sempre. Inoltre il mio messaggio va oltre al testo, infatti io dopo il lockdown ho smesso di perdere tempo e sto cercando di fare più cose possibili, perché da un momento all'altro potrebbe accadere di tutto e non voglio rimanere con le mani in mano e soprattutto voglio dimostrare che i giovani hanno potenzialità e non devono essere solo oggetto di critica, perché per ogni ragazzo che non ha passioni o idee, ce n'è uno creativo e che si ingegna in nuove attività, mentre altri hanno paura del giudizio altrui e altri non hanno il giusto sostegno. Quindi secondo me bisogna promuovere al massimo i giovani con belle idee per invogliare gli altri coetanei a mettersi in gioco.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Il tuo nome cognome: Scrivo ciò che vivo, organizzo un attimo un filo logico ma alla fine essendo verità devo solo descrivere le varie vicende.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Il tuo nome cognome: Si, sto scrivendo un libro in cui parlo dei vizi e degli eccessi dei ragazzi attraverso un romanzo che ripercorre parte di ciò che ho vissuto tra la Liguria e Bergamo. È simile per l'ambientazione e per i personaggi, ma sarà diverso lo stile di scrittura(visibilmente migliorato) e per il tempo di narrazione.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
559 visualizzazioni