Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Dacia Maraini nasce a Fiesole (Firenze). La madre Topazia appartiene a un’antica famiglia siciliana, gli Alliata di Salaparuta. Il padre, Fosco Maraini, per metà inglese e per metà fiorentino, è un grande etnologo ed è autore di numerosi libri sul Tibet e sull’Estremo Oriente. Nel 1943 si trova con la famiglia in Giappone e vive la drammatica esperienza di un campo di prigionia. Ad oggi, è considerata a pieno titolo "la signora della letteratura Italiana".Gli ultimi romanzi pubblicati con Rizzoli, sono Corpo Felice e Trio.
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
"Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio" A pronunciare queste parole è Glenn Cooper, uno scrittore che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ha un legame particolare con la storia Italiana. Il suo ultimo libro si intitola Clean - Tabula Rasa e racconta di una epidemia mondiale molto simile a quella che abbiamo appena vissuto.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Fabula, trama e chiacchiere davanti al fuoco. Perché non proviamo a raccontare una storia come lo faremmo di notte, con degli sconosciuti, attorno a un fuoco? Perché non dimentichiamo le tecniche della fabula e dell'intreccio per trasformare la trama in una storia tatuata sulla pelle di chi legge o ascolta? È davvero così importante seguire uno schema e incanalarci nel modus operandi corrente?
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Davide Cifalà

Una volta, un giornalista molto bravo, Bruno Russo, che scrive per il quotidiano napoletano “Il Roma“, mi definì: “ Il karateka burbero e dannato, ma dal cuore buono“. Io penso a me stesso più che altro come un combattente nato, ancor prima che diventassi un artista marziale, etichetta di cui sono profondamente orgoglioso, un ragazzo solitario che ha sempre dovuto combattere nella vita, cercando di farsi bastare le carte che Dio gli mette in mano, anche se il piu' delle volte si tratta di carte brutte. Uno che cerca da anni di cambiare la propria vita, ma che al tempo stesso possiede anche quella capacita' di prenderla come viene, soffrendo senza mai lamentarsi e senza mai frignare con nessuno, talvolta, fingendo anche di stare bene, quando in realtà non è affatto così. Da lì nasce il mio alter ego estremo, la mia corazza chiamata “ VillainDavid".
Il Davide Cifala' scrittore nasce esattamente nel 2011, con “Libero da ogni limite“, primo episodio di quella che sarà una serie di libri basata sulla mia vita (un nuovo episodio e' in programma entro la fine del prossimo anno). Un libro che non e' andato molto bene dal punto di vista commerciale, ma che per qualche ragione, forse per via dei buoni risultati ottenuti nel mio percorso da karateka, mi ha costruito l'immagine di un supereroe proveniente dalla vita reale e ha aperto la strada ai libri successivi: “ Sei il mio eroe “ ( 2014) che non è un sequel, bensì una raccolta di racconti sempre basata sulla stessa storia, nella quale rivelo i retroscena che in “Libero da ogni limite“ mi sono stati ingiustamente censurati dalla casa editrice, e “ Ritornai a volare “ ( 2020 ), versione graphic novel, un po' romanzata e rivolta a un pubblico di bambini, illustrata con disegni fatti di mio pugno (tranne quello in copertina che è stato realizzato da un pittore). Lo scorso 20 dicembre 2021, è uscito il mio quarto e finora ultimo libro, il primo della mia carriera non autobiografico, che si chiama “Gianluca Branco- Il ring della vita“, che è la biografia del grande pugile di Civitavecchia, Gianluca Branco appunto, uno di quelli che ho sempre considerato un punto di riferimento, perchè anche Gianluca è cresciuto in una realtà popolare, e anche lui ha sofferto molto, ma oggi vive quella vita tranquilla che è esattamente quella che spero di vivere anch'io un giorno. Spero che quando avrò cinquantun'anni come lui, vivrò una vita come la sua, soddisfatto di me stesso, dell'uomo che sono, felice dei miei fallimenti, perchè proprio da quei fallimenti sono nate le vittorie piu' belle.

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Davide Cifalà: Scrivere per me e' sempre stata una via di fuga dalla realta', nonostante la maggior parte dei miei libri siano autobiografici e quindi raccontano la mia vita vera. Raccontarmi attraverso le mie storie e' un po' come vivere le tappe fondamentali della mia esistenza due volte, un modo per analizzare tutto cio' che ho vissuto, per poter capire meglio me stesso. Il mio primo romanzo, quello d'esordio “ Libero da ogni limite “, infatti nasce come un diario personale, che cominciai a scrivere quando avevo quattordici anni, in concomitanza con il periodo da calciatore. Inizialmente erano solo pensieri sparsi... che poi, diversi anni dopo trasformai in un romanzo, il mio primo libro.

Writer OfficinaWriter Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Davide Cifalà: "Il deserto può fiorire“, di Cesare Peri. Me lo diedero da leggere alle scuole medie, in terza, come libro di testo di narrativa. La sensibilita' dell' autore mi colpi' e quel libro fu il mio testo di formazione. Quel modo di scrivere fu per me illuminante.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Davide Cifalà: Ricevetti un'offerta nel 2010 da Gruppo Albatros editore, che lesse “ Libero da ogni limite “, il mio primo libro (ma all' epoca avevo messo un titolo diverso), ma mi chiese un contributo che non potetti sostenere. Così, l'anno dopo scelsi la strada del self-publishing, con il quale pubblicai i miei primi due libri, fino alla svolta nel 2020, quando firmai il contratto con una piccola casa editrice per il mio terzo libro: “ Ritornai a volare“

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Davide Cifalà: Non sono molto pratico di tecnologia, ma penso che Amazon in generale sia un ottima vetrina e una buona occasione per farsi conoscere. “

Writer Officina: A quale dei tuoi libri sei più affezionato? Puoi raccontarci di cosa tratta?

Davide Cifalà: “Libero da ogni limite“ : fu una frase che scrissi a quattordici anni, nel mio diario personale, in un periodo in cui stavo cominciando a convivere con dei demoni nella mia mente. Non ero felice in quel periodo e fu una frase che scrissi in un momento di tristezza. Questo romanzo infatti, nasce come un diario personale, cominciato a scrivere a quattordici anni, nel periodo in cui non ero ancora un karateka, ma un giovane calciatore con il rituale di scrivere dopo ogni partita il resoconto della giornata e delle mie performance. E un giorno, su quel diario scrissi “ Voglio sentirmi libero da ogni limite, perchè sono affetto da una prigione mentale “. Era un periodo in cui, la mia parte grintosa era andata scemando. Non ero più il bambino schiacciasassi che ero stato fino all'età di dodici anni. Lo sport rappresentava per me in quel periodo specialmente, come la mia ultima occasione per vivere.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Davide Cifalà: Comincio sempre da appunti, carta e penna. Come dice il grande Tiziano Ferro “ La scrittura dev' essere un piacere fisico. Non si scrive direttamente al computer “. Poi rileggo e adatto il tutto.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Davide Cifalà: Sto lavorando sul secondo episodio di “ Libero da ogni limite“, che sarà infatti una serie di libri. E' previsto per il prossimo anno. “

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
503 visualizzazioni