Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Dacia Maraini nasce a Fiesole (Firenze). La madre Topazia appartiene a un’antica famiglia siciliana, gli Alliata di Salaparuta. Il padre, Fosco Maraini, per metà inglese e per metà fiorentino, è un grande etnologo ed è autore di numerosi libri sul Tibet e sull’Estremo Oriente. Nel 1943 si trova con la famiglia in Giappone e vive la drammatica esperienza di un campo di prigionia. Ad oggi, è considerata a pieno titolo "la signora della letteratura Italiana".Gli ultimi romanzi pubblicati con Rizzoli, sono Corpo Felice e Trio.
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
"Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio" A pronunciare queste parole è Glenn Cooper, uno scrittore che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ha un legame particolare con la storia Italiana. Il suo ultimo libro si intitola Clean - Tabula Rasa e racconta di una epidemia mondiale molto simile a quella che abbiamo appena vissuto.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Fabula, trama e chiacchiere davanti al fuoco. Perché non proviamo a raccontare una storia come lo faremmo di notte, con degli sconosciuti, attorno a un fuoco? Perché non dimentichiamo le tecniche della fabula e dell'intreccio per trasformare la trama in una storia tatuata sulla pelle di chi legge o ascolta? È davvero così importante seguire uno schema e incanalarci nel modus operandi corrente?
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Michael Casetta

Mi chiamo Michael Casetta, sono nato a Roma l'11/04/1989, attualmente vivo nella provincia orientale della città eterna.
Terminati gli studi al Liceo, ho intrapreso un viaggio nel Medio Oriente e uno nei Balcani per conoscere altre realtà, usanze e condizioni sociali che differiscono dalla vita quotidiana a cui l'Occidente ci ha sempre abituati. Da sempre appassionato alle materie umanistiche, al soggetto Uomo inteso come essere in continua trasformazione, confutazione e ricerca di se stesso. Tra le mie passioni, riserbo un posto particolare per l'equitazione, anche se varie esigenze e mancanza di tempo mi hanno costretto a guardare questa disciplina come spettatore e non più come atleta. Attualmente ho deciso di tornare ad essere una persona dinamica uscendo dall'immobilismo quotidiano in cui mi ero involontariamente impantanato, dedicandomi nuovamente alla scrittura, alla conoscenza di nuove persone e ponendomi nuovi obiettivi per il futuro.

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Michael Casetta: In realtà è una passione che mi ha accompagnato fin da bambino, ma mai mi ero spinto così lontano puntando ad una pubblicazione.
La carta ha sempre rappresentato una persona silenziosa che è li per ascoltarti, una persona fidata che sa mantenere un segreto, nonostante poi ci si senta quasi obbligati a cestinarla per riservatezza. Quasi la rimpiango pensando che sia stata sostituita da un format digitale e che una penna che un tempo andava di getto, adesso abbia lasciato il posto ad un fastidioso ticchettio di tasti grigi.

Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Michael Casetta: Si, sicuramente sono stato affascinato dai grandi classici, in primis la “ Divina Commedia” del Sommo Poeta, un'opera che si fa quasi fatica a pensarla come prodotto umano. Poi da Oriana Fallaci, una combattente sia nella vita che sul fronte di guerra.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Michael Casetta: Si, la prima cosa che ho fatto è stato proporlo agli editori, rigorosamente non a pagamento, dopo aver ricevuto qualche risposta positiva ho deciso di pubblicare.

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Michael Casetta: Pubblicare con Amazon KDP credo che sia un'arma a doppio taglio, nel senso che, spesso si possa correre il rischio di sopravvalutare la propria opera, dall'altra parte si guadagna in tempo per la pubblicazione e in remunerazione.
Personalmente mi sono affidato al giudizio di una CE, capisco che attendere una risposta per diversi mesi sia logorante, ma un giudizio esterno da parte di chi crede nella tua opera è necessario, e nonostante tutto, mi sto rendendo conto di quanto sia complicato farsi conoscere ai lettori, anche con il supporto di un editore.
Quindi credo che con Amazon KDP questa difficoltà sia ancora più accentuata.

Writer Officina: Raccontaci quale è stata la scintilla che ha dato vita all'idea?

Michael Casetta: Tutto è nato da una ricerca sul patrimonio artistico italiano andato perduto, così mi sono soffermato sull'Abbazia di Montecassino, distrutta dai bombardamenti Alleati del 1944. La ricerca si spostò vorticosamente verso la battaglia di Cassino e quindi sul dramma che ha colpito buona parte della popolazione civile, vittima di atroci violenze da parte dell'esercito coloniale francese.

Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?

Michael Casetta: Dipende, per questo mio primo libro ho dovuto leggere ed ascoltare testimonianze che per il forte impatto emotivo, avrei preferito risparmiarmi.
Solitamente scrivo di getto o di corsa per non perdere l'dea del momento, poi però ci ritorno sopra parecchie volte.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Michael Casetta: Sto pensando ad altre pubblicazioni, una sempre di carattere storico per tornare a far luce su vicende taciute e dimenticate, l'altra dedicata all'infanzia e credo che quest'ultima sia molto più difficile di qualsiasi altra pubblicazione.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
217 visualizzazioni