Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Autori di Writer Officina

Bruna Pandolfo

Sono nata a Catania, città in cui ho la mia famiglia e il mio lavoro. Insegno italiano e storia alle scuole superiori. Oltre alla passione di leggere e scrivere, coltivo anche quella della ricerca d'archivio. Finora mi sono occupata di studiare alcuni comprensori della Sicilia orientale nel tentativo di riscoprire e valorizzare il patrimonio storico, artistico e monumentale dell'Isola. Ho pubblicato diversi saggi su riviste scientifiche di settore, partecipato a convegni di studio e vinto un premio di laurea.
Ho da poco coronato il sogno di diventare mamma. Ho sempre amato leggere sin da bambina e coglievo ogni occasione per scrivere delle storie. Ciò che mi ispira di più per la scrittura è la realtà che mi circonda e che io osservo con famelica attenzione, alla ricerca di dettagli e sfumature.

Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?

Bruna Pandolfo: Non c'è stato un momento o un evento preciso, è qualcosa di spontaneo e innato, i libri mi attraggono come calamite. Non è un caso che abbia sempre amato le discipline umanistiche e che abbia voluto proseguire i miei studi iscrivendomi alla facoltà di Lettere.

Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?

Bruna Pandolfo: Il teatro di Pirandello e i romanzi di Sciascia.

Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?

Bruna Pandolfo: Il mio primo romanzo si intitola “Apologia del potere” ed è stato pubblicato nel 2015. L'ho proposto a più di un editore, alcuni mi hanno offerto dei contratti a pagamento che non ho accettato, ho atteso che arrivasse l'occasione giusta. Alla fine l'ho pubblicato con un editore (ovviamente NO EAP). I risultati attesi non sono stati all'altezza delle mie aspettative, ma attribuisco la colpa alla mia inesperienza e alla mancanza di sponsorizzazione.

Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?

Bruna Pandolfo: È una modalità che non conosco, pertanto non mi sento in grado di esprimermi in merito alla sua validità. Purtuttavia, ritengo che, come qualsiasi mezzo, si debba essere in grado di utilizzarlo sfruttandone al massimo le potenzialità.

Writer Officina: Quali sono le difficoltà che hai incontrato?

Bruna Pandolfo: Ho incontrato maggiori difficoltà nella sponsorizzazione. È un mio limite, perché per mia indole non sono portata ad imporre i miei lavori e ad attirare l'attenzione sulla mia persona.

Writer Officina: Cosa c'è di te nel tuo romanzo?

Bruna Pandolfo: In “Natività di un sospetto” ci sono tante cose che mi appartengono: la critica al mondo universitario; il malessere di molti meridionali che sono costretti ad emigrare per avere condizioni lavorative migliori e opportunità di carriera che passino solo attraverso il merito; la passione per la storia dell'arte, croce e delizia della mia vita e del mio percorso di studi; la consapevolezza di vivere in una terra amata e amara.

Writer Officina: Come hai trovato il tuo editore?

Bruna Pandolfo: Edizioni Kalós è un punto di riferimento delle pubblicazioni sull'archeologia e sulla storia dell'arte siciliana, con cataloghi d'arte, monografie e una rivista piuttosto nota. Quando ho inviato il romanzo avevano da poco inaugurato la collana di narrativa che accoglie opere in cui l'Isola è parte integrante della narrazione. Ho pensato: “Eccomi!” L'ho inviato, si sono dimostrati interessati e abbiamo stipulato il contratto. Il processo di revisione ed editing è stata una palestra in cui ho imparato moltissime cose.

Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?

Bruna Pandolfo: Al momento sto lavorando all'editing del testo teatrale tratto dal mio primo romanzo, “Apologia del potere”, per il quale ho stipulato un contratto di edizione. Sarà pubblicato nei prossimi mesi, ma il mio sogno è farlo approdare in teatro. In questi anni ho scritto un terzo romanzo, ma lo terrò nel cassetto attendendo il momento opportuno. Per ora intendo dedicarmi a questo nuovo progetto e alla adeguata promozione di “Natività di un sospetto”.

Writer Officina: La scrittura ha una forte valenza terapeutica. Confermi?

Bruna Pandolfo: Assolutamente sì, finanche liberatoria. Scrivere implica metodo, disciplina e ricerca (intesa come studio ma anche come scavo interiore). È proprio la necessità di comprendere il reale, di cercare risposte e affrontare le nostre fragilità -mettendole a nudo- che ci induce a cercare un senso, costringendoci a tirare fuori, depurare, lenire e infine curare attraverso la scrittura.

Tutti i miei Libri
Profilo Facebook
Contatto
 
343 visualizzazioni