936 Romanzi di [] .: Writer Officina :.
 
Orietta Bosch
Scusa Narrativa
L'incidente. Immagini sfocate scorrevano davanti ai miei occhi, la pioggia era battente per cui facevo fatica a vedere quello che mi si presentava davanti. Pioveva, faceva freddo e con fatica osservavo tutte quelle persone con gli ombrelli neri che, disposte a cerchio, coprivano quelle due bare. I miei occhiali si appannavano al punto che solo con molto sforzo riuscivo a distinguerne i volti, forse anche perché stavano a testa bassa per non fa...
Elia Migliozzi
Storia improbabile di un nerd Urban Fantasy
La luna piena fece presto capolino dietro gli edifici di legno, proiettando ombre spettrali e sorprendendo i giovani amanti che ormai avevano perso la cognizione del tempo: “Ti piace la luna Gyl?” “Adesso sì.” Rispose l'ormai ex Serafino senza distogliere gli occhi di dosso ad Aesdeth. “Non la stai nemmeno guardando.” Rise imbarazzata la nobile: “Ho trovato qualcosa di più bello da osservare.” “Ah sì? E posso sapere di cosa si tratta?” “No...” Di...
Roberta Marotta
La fede di ferro Giallo
Luglio 1974 Nella notte silenziosa lo sciabordio del fiume sembrava ancora più rumoroso del solito, una civetta poco lontana stridette e poi volò via lasciando nell' aria solo il frusciare stropicciante delle sue ali e due piume scure in un' impalpabile caduta vorticosa verso la terra. A Dante parve un cattivo presagio ma continuò ad avanzare nel bosco in cerca del fratello maggiore. Mancava da casa dalla mattina e in assenza del padre, morto da...
Paolo Raimondi
Me e l'altro me Poesia e Racconti
Tu Sei tutto, più o meno, è iniziato da qui... Tu sei l'aria che mi nutre, mi avvolgi e mi stai dentro. Nella mia bolla di sapone sei la fragilità che mi sostiene. Tu sei quelle notti insonni, quando i minuti sovrastano le ore ed io mi ritrovo assediato dal pensiero dei tuoi pensieri. Tu sei il sollievo dopo uno spavento, la doccia fresca dopo il sole e sei quei silenzi impenetrabili che dicono più delle parole. Tu sei la mia rabbia...
Paolo Raimondi
Ancora un po' di noi Poesia e Racconti
In treno. Direzione Nord, gelo di freddo. Un clima inusuale per le mie latitudini, per un viaggio avversario delle mie abitudini. Sto andando dove? Ancora non lo so. Forse verso un posto nuovo e un'incognita giornata. Verso un domani differente, indifferente al mio pavido passato. A cercar un briciolo di libertà o a ricucire un po' di ferite interne, invisibili all'esterno. Quel male d'anima che ti squarcia poco a poco e ti divora mano a ...
Home
Magazine
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam