7 Romanzi di [Alessio Moa] .: Writer Officina :.
 
Alessio Moa
Nove passi nel delirio Fantastico
I fiori del male Trovai quello strano negozio dietro a una piccola piazza di cui non avevo mai nemmeno sospettato l'esistenza. Si apriva su un vicolo maleodorante, neanche un lampione che lo illuminasse. Inciampai in qualcosa e finii per urtare contro la piccola vetrina. Piante, addobbi, fiori esotici. - Posso aiutarla? - Mi girai a guardare il vecchio che era comparso sulla soglia del...
Alessio Moa
Senza tetto né legge Avventura
La terra dai colori dissonanti. Vampate di calore stagnante venivano proiettate all'esterno dal cofano aperto del pesante fuoristrada, trasmettendo nella densa aria circostante l'odore moribondo di olio bruciato e metallo surriscaldato. Intorno, oltre l'esile striscia di asfalto sgretolato, l'assenza di suoni e rumori era assoluta. Morrison bestemmiò: il motore era andato. Seduto su di un paletto di ceme...
Alessio Moa
Il popolo della Dea Fantasy
La terra degli Histri La cittadina di Badò si era sviluppata attorno al suo porto, protetta a est e a ovest dall'insenatura dove trovava riparo e a sud dalle isole che la cingevano. Ogni giorno numerosi pescherecci e barche di diversa grandezza salpavano verso un mare pescoso ma infido. I venti impetuosi e le coste frastagliate rendevano la navigazione un compito adatto solo a marinai abili ed esp...
Alessio Moa
Il tempo dei barbari Fantasy Storico
Prologo: Media età del bronzo Era un popolo oscuro che adorava un dio crudele e incomprensibile. I miti ne narravano le gesta che si perdevano in un tempo lontano, quasi dimenticato. Gli anziani ne tramandavano ancora il ricordo, conoscendo il loro coraggio, temendone l'ardore che li spingeva alla conquista. Qualcuno li aveva di nuovo avvistati, già oltre i monti che cingevano, proteggendola, la loro terra. Gli ultimi sopravvissuti del popo...
Alessio Moa
Figlio del fuoco Fantasy
Cosa successe, come fu. L'isola di Xylian affronta il crudele vento del nord come può; ostinata si erge in mezzo al mare quasi a sfidarne le folate impetuose. Le scogliere che la cingono quasi interamente sembrano bastioni di granito innalzati da una stirpe di giganti per arginarne la furia. Invano. Esso vince, sempre. Nel momento in cui si adira, non c'è baia o radura che riesca a sfuggire al suo impeto...
Home
Blog
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam