4 Romanzi di [Giancarlo Busacca] .: Writer Officina :.
 
Giancarlo Busacca
Passeggiando su carta Narrativa
Quando siamo bambini impariamo tre cose: a camminare, a cadere e a rialzarci. Questa esperienza ce la porteremo per tutta la vita. Chi è quello che non ha mai dovuto affrontare delle avversità, capita a tutti almeno una volta nella vita, cadi ti rialzi e vai avanti. Si dice che le avversità ti fortificano, temprano il tuo carattere, io però la vedo come una magra consolazione, non credo che il carattere si forma e fortifica solo nelle avversità, ...
Giancarlo Busacca
Ti lascio, ti lascio, ma non ti lascio niente Comico
Carlo è davanti alla macelleria che sta parlando con Claudia per riferirgli quello che è successo la sera precedente -Non dirmi che tutto sto teatro che hai organizzato non è servito a niente- dice Claudia -Non solo la zia non se l'è bevuta, ma gli ha detto anche che gli darà un anticipo sull'eredità -Ronnie è un grandissimo ruffiano, lui è sempre stato furbo nel fare la parte del tipo parsimonioso, che sta attento a spendere, come piace alla ...
Giancarlo Busacca
Non ti dimentico Autobiografico
Era l'ultimo mio giorno di permanenza a Castelmola, anzi per essere più precisi erano gli ultimi istanti, a pochi passi da casa mia in piazza Belvedere di S. Antonio sentivo gridare “Scarica botti, ligna botti, cipudduzzi e mazzanterra”, è una frase antica di cui ormai si è perso persino il significato, era la frase pronunziata da dei ragazzini, che fuori in strada facevano un gioco simile alla cavallina. Dentro in casa mia c'era il caos fatto di...
Giancarlo Busacca
Il maresciallo e i suoi amici 4 Poliziesco
Maledetto Facebook. Siamo al solito caffè Italia dove il maresciallo, don Carmelo, il notaio, il capitano e il giudice Ruchi sono seduti al solito tavolo in attesa di don Vito per iniziare la loro pomeridiana giocata a briscola in cinque. Potrebbero iniziare anche senza don Vito, ma il capitano abituato alle solite chiamate dalla caserma evita di giocare per non essere, come spesso accade, interrotto sul più bello. È la metà di settembre e...
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam