4 Romanzi di [Maurizio Antenore] .: Writer Officina :.
 
Maurizio Antenore
Jjafeh - Overture sulla Terrra Fantascienza
Prologo 5... 4... 3... 2... 1... Verifica completata. Tirò un profondo sospiro di sollievo, concentrando l'attenzione sulla tastiera e accingendosi a digitare le consuete istruzioni per riattivare manualmente i singoli apparati vitali e di navigazione ma inaspettatamente, il monitor si offuscò dopo un breve lampo, lasciandola interdetta. Continuò a fissare inebetita l'inutile schermo scuro, mentre un ticchettio regolare scandiva lo scorrere del...
Maurizio Antenore
Programma Nemesy Fantascienza
Prologo - Alan... dove sei adesso, amore mio? - Seduta sul letto, tremante, con le braccia avviluppate intorno alle gambe, strette con decisione e il volto nascosto tra le ginocchia in una postura quasi fetale, si abbandonò nell'oblio, piangendo e frenando in gola i continui singhiozzi per un impulso d'illogico pudore: l'assurda trepidazione nel poter essere udita. Eppure era completamente sola nella stanza da letto, immersa nella semioscuri...
Maurizio Antenore
Hedulis - Le tre Sorelle Fantasy Misticismo
Ella. Sto morendo. Il tempo per me volge al termine e ho paura, tanta paura. Parlo di morte ma, in fondo, anche se ho visto nelle mie Sorelle scomparse cosa Loro accade e il terrore che le sconvolge nell'atto della trasformazione, non ne comprendo appieno il significato. Sicuramente ne sarò consapevole, prossima alla fine; ma un istante prima di questo, che accadrà? Che cosa sentirò? Forse sarà come prima della mia nascita ma,...cosa ero un a...
Maurizio Antenore
Trinacria Israel Fantasy
Prologo “Non respiro, maledizione! Se riesco a sfilarla, forse potrò ripararmi.” Non ho nessun'altra risorsa ma affannarsi nel cercare di proteggermi dal pulviscolo e dal fumo maleodorante con la camicetta è diventata un'impresa disperata. Nonostante sia riuscita a sfilarla dalla vita della gonna, non arrivo a sollevarla per portarla alla bocca. Tento assurdamente di slacciare i bottoni guardandomi contemporaneamente a destra e sinistra ma le ...
Home
Blog
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam