Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Divier Nelli è uno scrittore, editor, insegnante di narrazione e consulente editoriale. È nato a Viareggio nel 1974 e vive nel Chianti. Scoperto da Raffaele Crovi alla fine degli anni Novanta, ha esordito nel 2002 col romanzo La contessa, cui sono seguiti Falso Binario, Amore dispari, Coma, Il giorno degli orchi e la riscrittura del classico ottocentesco Il mio cadavere di Francesco Mastriani. Il suo ultimo libro tratta il tema scottante del bullismo infantile, affidato al racconto della giovane protagonista della storia. Il titolo è Posso cambiarti la vita, edito da Vallecchi-Firenze.
Gabriella Genisi è nata nel 1965. Dal 2010 al 2020, racconta le avventure di Lolita Lobosco. La protagonista è un’affascinante commissario donna. Nel 2020, il personaggio da lei creato, ovvero Lolita Lobosco, prende vita e si trasferisce dalla carta al piccolo schermo. In quell’anno iniziano infatti le riprese per la realizzazione di una serie tv che si ispira proprio al suo racconto, prodotta da Luca Zingaretti, che per anni ha vestito a sua volta proprio i panni del Commissario Montalbano. Ad interpretare Lolita, sarà invece l’attrice e moglie proprio di Zingaretti, Luisa Ranieri.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Promozione Letteraria. Il termine angloamericano "slogan" deriva dall'antica voce gaelica "sluagh-ghairm", che aveva la funzione primaria di reclutare i combattenti alle armi. Nei tempi moderni, questo termine è legato a una più banale propaganda commerciale e inglobato nel Marketing per definire una frase facilmente memorizzabile. Ma come possiamo creare una promozione letteraria per far meglio conoscere i nostri libri?
Dialoghi e Menzogne. Il passaggio dal cinema muto al sonoro ha cambiato la percezione di una scena. Se vi soffermate su questo antico concetto, vi ritroverete a paragonare un libro alla stessa forma determinante di comunicazione, ma vi renderete conto che non ha alcun senso imbavagliare i nostri personaggi. E ora vi domando: cosa sarebbe "Il Piccolo Principe" senza i dialoghi con la volpe?
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Home
Blog
Autori
Biblioteca Top
Biblioteca All
Servizi
Inserim. Dati
Writer School
@ contatti
Policy Privacy
Writer Officina
Autore: Valeria Cassini
Titolo: Charlie non esiste
Genere Narrativa
Lettori 221
Charlie non esiste
- Ne abbiamo già discusso. Non ho voglia di affrontare l'argomento, non ancora - .
- Perché, non è forse per questo che ti fai del male? - .
- E anche se fosse? - .
- Ho già perso un amico, Anton, quindi riflettici bene - .
- Tu non capisci. Non sai proprio niente - .
- Se non altro, approfitta del fatto che i tuoi genitori vogliono una ragazza -
- Il problema è che non lo sono, Charlie. Fin quando ero un bambino con i capelli lunghi andava tutto bene, nessuno si accorgeva della differenza. Adesso che ho quindici anni tutto è diverso. Non ho il seno, non ho il volto e i capelli che vorrei. Ho
un pene, i peli sotto le ascelle e nelle parti intime, e credimi, preferirei morire piuttosto che passare il resto della mia vita con la certezza che nulla potrà mai cambiare - .
Si avvicinò tanto da sfiorarmi il viso, prendendo in mano una ciocca dei miei capelli scuri.
- È questo che vorrei. I tuoi capelli, il tuo volto, la tua bellezza. Vorrei avere un bel seno, dei bei fianchi... vorrei essere la donna che un giorno diventerai, Charlie - .
Concluso il suo discorso, si girò, dandomi le spalle.
- Come vuoi che ti chiami, allora? - domandai.
- Anton. È ciò che sono e sempre sarò. Siamo noi due, Anton e Charlie. Anche tu hai un nome da maschio, pur essendo una donna. Siamo entrambe due splendide donne, e non c'è altro da aggiungere - .
Valeria Cassini
Biblioteca
Acquista
Preferenze
Contatto