Writer Officina Blog
Ultime Interviste
Erri De Luca. Nato a Napoli nel 1950, ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento. Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi. Il suo ultimo libro è "A grandezza naturale", edito da Feltrinelli.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Lisa Ginzburg, figlia di Carlo Ginzburg e Anna Rossi-Doria, si è laureata in Filosofia presso la Sapienza di Roma e perfezionata alla Normale di Pisa. Nipote d'arte, tra i suoi lavori come traduttrice emerge L'imperatore Giuliano e l'arte della scrittura di Alexandre Kojève, e Pene d'amor perdute di William Shakespeare. Ha collaborato a giornali e riviste quali "Il Messaggero" e "Domus". Ha curato, con Cesare Garboli È difficile parlare di sé, conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi. Il suo ultimo libro è Cara pace ed è tra i 12 finalisti del Premio Strega 2021.
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Manuale di pubblicazione Amazon KDP. Sempre più autori emergenti decidono di pubblicarse il proprio libro in Self su Amazon KDP, ma spesso vengono intimoriti dalle possibili complicazioni tecniche. Questo articolo offre una spiegazione semplice e dettagliata delle procedure da seguire e permette il download di alcun file di esempio, sia per il testo già formattato che per la copertina.
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Scrittori si nasce. Siamo operai della parola, oratori, arringatori di folle, tribuni dalla parlantina sciolta, con impresso nel DNA il dono della chiacchiera e la capacità di assumere le vesti di ignoti raccontastorie, sbucati misteriosamente dalla foresta. Siamo figli della dialettica, fratelli dell'ignoto, noi siamo gli agricoltori delle favole antiche e seminiamo di sogni l'altopiano della fantasia.
Home
Blog
Biblioteca New
Biblioteca All
Biblioteca Top
Autori
Recensioni
Inser. Romanzi
@ contatti
Policy Privacy
Writer Officina
Autore: Ylenia Vesperini
Titolo: Komorebi. Riflessi di luce e consapevolezza
Genere Poesia
Lettori 2077 4 6
Komorebi. Riflessi di luce e consapevolezza
Accomunanza

Che circo è la vita
e quel che rassomiglia
la calca, la strada,
tutt'un parapiglia,
tutti diversi, ma poi tutti uguali,
con gli stessi patemi, con gli stessi dolori,
viaggiando nel ventre
di un mondo che sputa
i figli che crea e poi li saluta,
che senza mostrargli la strada da fare
gli lascia una finta libertà di campare
e loro convincon gli altri e se stessi
che loro son furbi, che gli altri son fessi
mentre nella mischia di cose da fare
si sta tutti in bilico a farsi fregare
da entità astratta oppure da sé
senza mai capire che scopo non c'è
in un vivere vuoto, stordito e alienante
come l'ombra scura di un arrogante
che più di farla la paura la sente.
Si vive in un miscuglio di mente e d'istinti
restando nel vortice in piedi a stenti,
con giorni scanditi da niente e paura
e pochi intervalli di gioia e avventura
mentre il contrario dovrebbe essere
per chi un'esistenza felice vorrebbe intessere
dove tempo e spazio non son che dimensioni
di un viver poliedrico sotto più angolazioni
che i giorni concessi son pochi e contati
ma i più posson dire di averli sprecati
in quello che non darà mai una giustizia,
il male, il dolore e la finta amicizia
ma tanto osannati son quei disvalori
da farli sembrare tra i più bei fiori
da cogliere molto e donare più spesso
di quanto non dovrebbe esser permesso.
Chissà se mai esiste qualcuno che riesce
a darsi valore, a veder l'amore che cresce
che invece di consumare solo stoppini
infonde luce e speranza nei propri vicini,
che dona alla vita più di quanto chiede
che resta più giorni in piedi di quanti ne siede,
dove i giorni contano invece di contarli
che educa i figli come meglio può amarli
lasciandogli in dono un mondo migliore
quello di chi sa che le sole cose ad avere valore
son quelle di cui non vedi l'essenza
ma uniche testimoni della speranza
che resta vivida nelle menti e nei cuori
se c'è ancora qualcuno a difenderla dopo che muori.
Chissà tutti i sogni che affollano i libri
rimangono carta o rompono gli equilibri
cambiando gli epiloghi e dando una svolta
a quelle vite che meritano di più ogniqualvolta
sono abbandonate nel letto degli anni
senza che nessuno le scuota da sonni perenni
in cui son cadute per ignavia o destino
di chi appartengono o di chi gli sta vicino,
restando immutate da troppo tempo
che iniziano a stento e finiscono in un lampo,
quei fiori appassiti ancor prima di sbocciare
che non hanno mai conosciuto l'amore,
e piace pensare che oggi o domani
qualcuno si aggrappi a quegli aeroplani
tenacia, resilienza, illusioni o desideri
con qualsiasi nome ognuno chiami i propri pensieri
e possa riuscire a realizzare se stesso
fuggendo da tutto quel niente da cui sembra oppresso,
recando all'anima e alla propria esistenza
quel senso che appartiene a tutte le cose che fanno la differenza.
Ylenia Vesperini
Biblioteca
Acquista
Preferenze
Contatto