Writer Officina Magazine
Ultime Interviste
Mariano Sabatini (Roma, 18 marzo 1971) è un giornalista, conduttore radiofonico e scrittore. Ha iniziato a lavorare nel 1992 come cronista per una testata romana. Due anni dopo viene chiamato da Luciano Rispoli a sostituire un autore del Tappeto Volante su Telemontecarlo. Da allora ha proseguito parallelamente l'attività giornalistica e quella di autore televisivo. I suoi ultimi romanzi sono: L'inganno dell'ippocastano e Primo venne Caino, con protagonista il giornalista investigatore Leo Maliverno.
Mauro Santomauro è nato nel 1949 ed è stato farmacista della Serenissima, salendo alla ribalta delle cronache quando rinunciò a trasferire la sua farmacia in terraferma. Nella sua vita è stato chimico, distillatore, imprenditore e contadino. Si è divertito come giocatore e poi allenatore di baseball, ma è stato anche batterista in un settetto jazz. Ha pilotato aerei da turismo e ha praticato immersioni subacquee. La sua vera passione è il buon cibo. Vive con la moglie e i due figli a Treviso.
Maurizio de Giovanni (Napoli, 1958) ha raggiunto la fama con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Su questo personaggio si incentrano Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore, Anime di vetro, Serenata senza nome, Rondini d'inverno, Il purgatorio dell'angelo e Il pianto dell'alba (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero).
Altre interviste su Writer Officina Magazine
Ultimi Articoli
Self Publishing. In passato è stato il sogno nascosto di ogni autore che, allo stesso tempo, lo considerava un ripiego. Se da un lato poteva essere finalmente la soluzione ai propri sogni artistici, dall'altro aveva il retrogusto di un accomodamento fatto in casa, un piacere derivante da una sorta di onanismo disperato, atto a certificare la proprie capacità senza la necessità di un partner, identificato nella figura di un Editore.
Ego Sum, ovvero l'Ego d'Autore nella sua eterna e complessa contraddizione. Ma quanto conta davvero la personalità dello scrittore nel successo dei suoi testi? E quanto pesa la sua immagine pubblica sul piatto della bilancia che lo porta a scalare il gradimento del pubblico? È davvero possibile scindere autore e testo, senza pregiudicarne irrimediabilmente il successo?
Lupus In Fabula, analisi del protagonista negativo nella scrittura antica e moderna, interpretando le favole di Esopo nel contesto della letteratura. "È questa figura che ha il compito di rendere una trama davvero interessante. Non è la tragedia in sé che tiene attanagliati i lettori davanti al nostro libro, ma l'attesa che si manifesti."
Home
Magazine
Writer Officina
Autore: Gloria Fiorani
Titolo: L'Amore sta all'Uomo come l'Acqua alla Vita
Genere Poesia
Lettori 179
L'Amore sta all'Uomo come l'Acqua alla Vita
ANIMA LIBERA


Una vita spesa

ad inseguire il bene,

a rallegrar la gente

con la tua presenza.


Un dì spiccasti il volo

e dal celeste nido

non facesti ritorno,

non ti trovammo più.


Ma tu, anima libera,

dovevi essere altrove:

ormai la tua missione

nel mondo era compiuta.


E oggi come allora,

fra sorrisi e nostalgia,

io ti ritrovo ancora:

tu sei rimasto qui.


Non più con i tuoi sguardi,

non più con le tue risa:

con la tua anima libera

che dona tanta vita.


A te, con tanto amore,

ora va il mio pensiero:

luce del mio mattino,

carezza della sera.




PRIMO NOVEMBRE


Ricordi

che volano lievi

nell'aria ovattata,

nel grigio del cielo.


Sospiri

dell'anima in volo

in un soffio di vento:

hai trovato la pace.


Sussurri

di voce leggera

che cadono in pioggia

in un giorno autunnale.


Silenzio

calmo e sereno,

che dice al mio cuore

che sei ancora qui.




ETERNO ESEMPIO



Frugando fra i ricordi, dentro al cuore emergono sorprese inaspettate

che parlano di te, di tanto amore, del tempo dedicato ai tuoi pensieri.

Sorpresa da un nostalgico sorriso mi guardo ricordare con affetto i casi fortunati della vita,

il destino che a noi ti ha donato.


Sorrido mentre con la mente torno a quei meravigliosi giorni andati

in cui, con i tuoi giochi, mi insegnavi a entrare nei sentieri della vita.

Contemplo il tempo, e adagio vado avanti col cuore stretto nel tuo eterno abbraccio; il tuo sorriso sornione mi rivela alfine il lume, la stella da seguir.


Di questa vita il vivido ricordo

resterai tu, mio grande eterno esempio.

Per te tramuto il quotidiano buio

in luce chiara, vita luminosa;


trasformo la tristezza in gioia pura soltanto per averti conosciuto.

E da questo mio angolo di mondo

ti arrivi il mio pensiero, il mio saluto;


ben saldo rimarrai nel mio sentire insieme a tutto quel che mi hai insegnato. Sei stato tanto facile da amare ma impossibile da dimenticare.



ASSENZA




Dalle nebbie sperdute del mio cuore si risveglia in un lampo un'emozione, distante nostalgia che, acuta, torna in memoria dell'epica tempesta.

Il tempo scava e leviga la roccia, calma il mare, ma l'anima non placa: i dubbi, i tormenti e i suoi dolori rimbombano nel vuoto dell'assenza.

Il caldo fuoco di un raggio di sole apre spiragli a riscaldare il cuore,

ma in un cantuccio resta intatto il ghiaccio, rimane la tristezza ed il rimpianto.

Di tanto e tanto amore che fluisce

il soave passaggio mi conforta ancor; pur non tace il pungente gran silenzio che mi parla di un tempo ormai lontano.



IMMENSO DONO



Un ponte dal dolore verso il cielo, una stella a illuminare il mare, il gentile sospiro della brezza

a calmare l'inquietudine del cuor.


Nel pensiero rinnova la speranza, la presenza rinfranca il mio andare, il cielo dolcemente si rischiara,

in un abbraccio svanisce la tristezza.


Prezioso, immenso dono del Creatore, degli uomini miglior virtù e salvezza, del mondo perla rara e luminosa che sola può sconfiggere ogni male.

Benefica e sincera è l'amicizia se si diffonde senza mai temere, rimane qui al mio fianco a consolare, disegna nel mio cuore un mondo nuovo.



COME VORREI



Come vorrei essere capace

di ascoltare il cuore del silenzio parlare alla mia anima in attesa.

Come vorrei potermi concentrare solo sul suono delle mie emozioni che cantano una dolce melodia.

Sedermi in riva al mare, e pensierosa al canto interminato delle onde avvicinare il cuore e la memoria,

fermare quei bei tempi tanto amati che passano veloci nella mente

e rivivere con gioia ogni secondo.


Seduta nella quiete della stanza non posso che sentirmi fortunata per tanta cara vita che ho vissuto


e tanta altra che ancora vivrò, rivolgo poi un pensiero a chi è partito e ringrazio Dio di avermelo donato.



GOCCE DI LUCE



Dagli angoli del cuore più remoti, dal buio dei pensieri più profondi scintillano, nascosti da un timore, dei timidi bagliori di speranza.

Il sole che si affaccia all'orizzonte, la vita che riaffiora forte e chiara:

è il tempo in cui ritorna l'armonia e il dolore dall'anima svanisce.

Gocce di luce scendono dal cielo, arcobaleni tingono le nubi

in una grande, eterna primavera che rende l'esistenza più leggera.



SILENZIO FATATO



Il soffitto stellato della notte

fa da sfondo a un mare di pensieri che accendono le luci del mio cuore aspettando di specchiarsi nella luna.

Un fremito di vento sulla pelle risveglia sensazioni ormai sopite, le nubi verso il mare son sospinte dalla brezza leggera della sera.

Lo sguardo volgo al cielo, ai suoi misteri, mi perdo nel brillare della luna, ascolto quel suo silenzio fatato

e scorgo nel chiarore il suo sorriso.



UNA NUOVA STELLA



L'infinito universo del mio cuore vede nascere una nuova stella che brilla dentro l'anima radiosa e scalda l'aria fredda della sera.

Inatteso e prezioso nuovo amore che disegni galassie di magia, resusciti lo spirito e la mente

e infondi nel mio mondo nuova vita.


Quest'infinito cosmo mi circonda, dipinge in me un quadro mai ammirato,

è fonte di speranze e desideri e origine profonda d'ogni bene.




EMOZIONI



Firmamento stellato che mi osserva, uno spirito di vento mi risveglia, sussurra dei ricordi, narra storie, e dona emozioni incancellabili.

Un brivido fuggiasco si dilegua, sorprende la mente e i suoi pensieri, travolge gli argini dell'anima rammentando al mio cuore di esser vivo.

Il buio ora sorride, e da lontano il flebile bagliore della luna rischiara l'incertezza che rimane, illumina l'intera mia esistenza.

Gloria Fiorani
Biblioteca
Acquista
Preferenze
Contatto