17 Romanzi di [Poesia] .: Writer Officina :.
 
Viviana Sposito
Profilo di Parole Poesia
Umanità É un segno sterile, l'umanità non ha speranza di essere ricordata per l'eternità. L'uomo un'anima incapsulata, insonorizzata. Cui le grida dell'universo non hanno alcun valore. Un replicante, disarticolato svincolato dal suo potere decisionale. La cui rinuncia si limita alla rivoluzione del cuore. Unico cambiamento di senso che potrebbe salvaguardare ogni sua azione. Se l'ostentazione rimanderà all'ostinazione, tumulerà il v...
Aurora Coppola
Peccati Rimati Poesia
Aurora Coppola Peccati Rimati Nel 2009, a Dublino, ai tempi della recessione, dopo il boom economico ''Tigre Celtica'' in Irlanda ho conosciuto la mia amica scrittrice e poetessa Aurora Coppola.Il suo animo sensibile irradia la mente ed il cuore dei piu' freddi. Dublino era ancora forte e sicura di sé nonstante avesse perso il ruggito, noi, le fedeli impiegate in un ufficio di scommesse sportive fuori dal centro, stavamo là a credere che...
Vinicio Salvatore Di Crescenzo
Triticum Poesia
Semina (nella natura) I campi sono arati in autunno e pronti ad ac- cogliere la nuova vita che dovrà imbiondire le proprie superfici. I solchi in essi tracciati custodiranno i semi che durante l'inverno, germogliando, si trasformeranno in spighe di grano. Quando a primavera poi, la natura provvederà a risvegliare tutte le creature, i germogli saranno già in procinto di colorarsi d'oro in un tripudio di vita e di colori, che invaderà pi...
Paolo Raimondi
Ancora un po' di noi Poesia e Racconti
In treno. Direzione Nord, gelo di freddo. Un clima inusuale per le mie latitudini, per un viaggio avversario delle mie abitudini. Sto andando dove? Ancora non lo so. Forse verso un posto nuovo e un'incognita giornata. Verso un domani differente, indifferente al mio pavido passato. A cercar un briciolo di libertà o a ricucire un po' di ferite interne, invisibili all'esterno. Quel male d'anima che ti squarcia poco a poco e ti divora mano a ...
Roberto Maggi
Scene da un interno Poesia
“Scene da un interno” - Da: Metropolis a fuoco Tutto quel che vorrei (a sinusoide) Sbandate incoerenti scossoni schizzati di sistemi sclerati menti ingrippate in frustate ansiogene. Armonie scomposte disorbitanti particole serrate muraglie ove grandiose inadatte parole s'arrendono a intenti di chiaroveggenza inib...
Home
Blog
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam