5 Romanzi di [Fabrizio] .: Writer Officina :.
 
Fabrizio Bozzini
Le parole del Re Inca Narrativa
Il Re Inca. Credo sia giusto iniziare questo viaggio dallo pseudonimo “Il Re Inca”, che ha una sua storia da raccontare. Era il mese di agosto di qualche anno fa, una mattina calda, nonostante fossero solo le 6:30. L'ora ideale per camminare in riva al mare. La battigia era libera e ai pensieri facevano compagnia il lento, melodico suono della risacca e l'odore del marino. Ci si poteva perdere in quella tranquillità. Lo sguardo fisso sulla ...
Fabrizio Zuccari
Appunti distopici di viaggio Umorismo
Fotografie acide e surreali, passate e presenti, di un mondo troppo reale (da quale non riesco a scendere). Vi ricordate la Vostra - prima volta - ? Il primo innamoramento, il primo bacio, la prima volta che avete fatto sesso? Il mio primo - amore - non credo abbia mai saputo della mia esistenza: era molto più grande di me, giovane tredicenne con gli ormoni in subbuglio, ed io passavo i pomeriggi di primavera ed estate ad ammirarla di nas...
Fabrizio Zuccari
Microstorie Spaziali Umoristico
Interi universi concentrati in storie in pillole. Il tubo del collettore era srotolato per più di duecento metri e la figura nella tuta spaziale fluttuava lentamente in direzione dello stadio sganciato. -Eugene! - la voce di Buford gracchiò scocciata nel comunicatore. -Eugene! Sei sicuro? Collegare il collettore su uno stadio di NX70 è un lavoraccio e non vorrei perdere una giornata di lavoro per un paio di decalitri di carburante! - Buford e...
Fabrizio Senici
P.O.W. No. 48664 - Prisoner of war Storico
Tobruk (Libia) 21 gennaio 1941 Non riesco a credere che sono ancora vivo. Mi appoggio al muro, chiudo gli occhi e cerco con la mano la mia piastrina di riconoscimento. Mi dà sicurezza quel pezzo di ferro con su il mio nome. Se dovessi morire, penso, almeno sanno chi sono. Sì, perché qui si aspetta solo di morire. Certo, se mi avessero detto che la guerra era questa, mica sarei partito fischiettando da Concesio quando mi hanno richiamato il 1° m...
Fabrizio
Più che Umano Sci-Fi
Il passato che non c'è più... Fintanto ché l'umanità calpesterà la terra, non basteranno guerre nucleari, pestilenze o qualsiasi altra calamità per fermare la macchina natalizia: siamo solo ai primi di Novembre, e già quasi tutte le strade di Cidice, il nomignolo usato dagli ex newyorkesi per indicare Città di Costa Est, sono bardate a festa con festoni sgargianti, luci lampeggianti e finta neve. I cambi climatici degli ultimi duecento anni no...
Home
Blog
Biblioteca di Writer Officina

Dedicato a chi vuole sognare, dedicato a chi crede in se stesso e vuole incantare il mondo con le parole. Dedicato ai ribelli e ai sognatori, dedicato a chi non si arrende davanti a un rifiuto e vuole continuare a dipingere la vita con mille colori. Questo è il luogo di tutti, un acro di terra sconsacrata, dove ognuno può coltivare i propri sogni, affinché si realizzino e non abbiano padroni. Questo è il luogo dei folli che vogliono cambiare il mondo e ci riescono davvero, questa è l'ultima speranza di chi vuole nascere mille volte e non morire mai...

Abel Wakaam